Erice, come funziona la concessione del bonus alimentare (via e-mail)

Al fine di fronteggiare l’emergenza alimentare connessa alla diffusione del virus Covid-19, è stato pubblicato oggi l’avviso per usufruire dei buoni spesa destinati ai nuclei familiari in situazione di disagio economico causata dall’emergenza sanitaria in atto.

Dando seguito all’Ordinanza della Protezione Civile n. 658/2020, la Giunta comunale aveva infatti approvato, nella giornata di ieri, i criteri generali per la concessione dei buoni spesa sulla base dell’aumento del fondo di solidarietà comunale assegnato ai Comuni dal Ministero dell’Interno.

A partire da oggi (primo aprile 2020) potranno presentare le istanze di ammissione all’erogazione del buono spesa (che riguarda solo l’acquisto di beni di prima necessità, cioè prodotti alimentari, prodotti per l’igiene personale, compresi pannolini, pannoloni e assorbenti, e prodotti per l’igiene della casa), i nuclei familiari, anche formati da una sola persona, in gravi difficoltà economiche.

L’istanza, che è scaricabile in basso, dovrà pervenire compilata in ogni parte, firmata, e con allegata la copia del documento di riconoscimento, esclusivamente tramite e-mail all’indirizzo emergenzacovid19@comune.erice.tp.it

Si raccomanda, per quanto possibile, di adeguarsi a questa modalità.

Solo nel caso in cui non si disponga di una casella di posta elettronica e dopo aver fissato l’appuntamento telefonicamente (0923-502830), la domanda potrà essere presentata manualmente all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Erice nella via Ignazio Poma 2, dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00.

Sarà poi il Comune a comunicare l’eventuale ammissione al buono spesa (che non sarà cartaceo), l’importo e le modalità per spenderlo. Le domande saranno accolte fino ad esaurimento fondi.

Si fa presente che sono esclusi dal buono spesa i percettori di forme di sostegno pubblico di importo superiore a 300 euro mensili, oltre ai nuclei familiari titolari (eccetto i minori) di depositi bancari/postali di importo superiore ad euro 5.000,00.

Si rimanda alla lettura dell’avviso per ogni approfondimento.

La domanda per l’ammissione è in allegato.

“Abbiamo cercato nel più breve tempo possibile – ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali, Gian Rosario Simonte – di adottare tutti gli adempimenti necessari per rendere operativo questo strumento con cui auspichiamo di dare una risposta ai nostri concittadini in difficoltà. Colgo l’occasione per invitare i cittadini ad utilizzare quanto più possibile gli strumenti informatici per la presentazione delle istanze per velocizzare al massimo le procedure”.

“Spero che con queste misure urgenti – ha aggiunto la sindaca Daniela Toscano – riusciremo a dare una risposta immediata a tutti i cittadini ericini bisognosi attraverso l’acquisto di buoni spesa utilizzabili per comprare generi alimentari e beni di prima necessità, affinchè #NESSUNORESTISOLO”.