Controlli dei Nas nel settore socio assistenziale: 4 persone denunciate e sanzioni per oltre 5 mila euro

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del N.A.S. (Nucleo Antisofisticazione e Sanità) di Palermo, unitamente ai Carabinieri della Compagnia di Trapani, hanno concluso una serie di controlli, iniziati oltre due mesi prima, presso 10 strutture socio-assistenziali (comunità alloggio e case di riposo per anziani), site nel territorio di Trapani ed Erice, su delega della Procura della Repubblica di Trapani.

All’esito degli accertamenti sono state deferite 4 persone, legali responsabili di quattro delle dieci strutture, per violazioni in materia di pubblica sicurezza, privacy e sicurezza nei luoghi di lavoro, mentre per nove strutture è scattata una segnalazione alle autorità amministrative competenti, A.S.P. Trapani e comune di Erice, relativamente a problematiche di natura igienico – strutturali e ampliamento non autorizzato della capacità ricettiva, elevando sanzioni per oltre 5 mila euro.

A seguito di predette segnalazioni il Comune di Erice disponeva la chiusura di una comunità alloggio per la completa mancanza dei requisiti igienico strutturali previsti diffidando altre sei strutture ricettive invitandole ad adeguare i requisiti esistenti alle previste normative.

In questo particolare periodo di emergenza non cala l’attenzione degli uomini dell’Arma dei Carabinieri sul controllo dell’aspetto igienico sanitario, con particolare attenzione alle strutture e la sicurezza sul lavoro in comunità assistenziali che ospitando un numero elevato di persone, per lo più anziane, devono garantire il corretto funzionamento nella massima igiene e sicurezza.