MARSALA : LE REAZIONI ALL’EPISODIO DI RAZZISMO

Era prevedibile e scontato che le prese di posizione sul grave episodio di razzismo accaduto a Marsala  non sarebbero mancate. Ma intanto c’è da annotare la presa di posizione del Sindaco lilibetano Giacomo Di Girolamo che già nel tardo pomeriggio di ieri, non appena ha avuto notizia, ha preso posizione mediante un post che riportiamo:” L’episodio di cui veniamo a conoscenza circa il mancato ingresso ieri sera all’Antico Mercato da parte di un gruppo di giovani extracomunitari, ci dispiace e ci amareggia molto.

E’ un episodio che non contiene sfumature da interpretare e che, dopo averne osservato il video, che in queste ore circola sui social, condanniamo senza se e senza ma. Viviamo in un momento storico particolarmente delicato, in cui esprimersi con chiarezza, senza lasciare adito a fraintendimenti, affinché sia chiaro il proprio pensiero e non venga strumentalizzato in nessun caso, è più importante che mai. Vorremmo che non si verificasse mai più un episodio del genere nella nostra città e che non fosse necessario stigmatizzare alcun comportamento, come tocca fare invece oggi. Abbiamo inviato il video alla Polizia Municipale per i dovuti accertamenti, in seguito ai quali prenderemo gli eventuali provvedimenti del caso. Per il momento voglio rassicurare quanti leggono e si sono indignati per quanto verificatosi: Marsala crede nell’accoglienza e condanna discriminazioni di qualunque tipo”.

Adesso si aspetta di conoscere quali saranno i provvedimenti annunciati. Sono in tanti a Marsala ad auspicare provvedimenti decisivi, utili a stroncare qualunque altra ipotesi nascente di razzismo nella città dove si sono manifestati episodi di neofascismo, con scritte sui muri e sulle lapidi che ricordano le partigiane e i partigiani marsalesi.

Altra presa di posizione del Sindaco di Petrosino, Gaspare Giacalone:”quello che è successo…….semplicemente per il coloro della pelle è totalmente inaccettabile. Piena solidarietà  Alì Omar Fofana ( il ragazzo respinto ndr) e i suoi amici  che invvece a Petrosino invece abbiamo accolto a braccia aperte. Ma le belle parole in occasione come queste non bastano……ora basta, dobbiamo darci una mossa!”.

Altro intervento è quello dei giovani dirigenti di “Azione”, il movimento di Calenda che a Trapani si è costituito per volontà di Domenico Rizzo e Gaspare Messina, la loro presa di posizione è più generale e osserva “i fenomeni che si stanno ripetendo in questo periodo prendendo a prestito George Orwell e il suo romanzo 1984, nel quale i leader modificavano il proprio vocabolario per modellare i processi di pensiero delle masse. Il rischio purtroppo reale è di un costante abbassamento del livello di discussione che rischia di manifestarsi anche in atteggiamenti negativi, espressamente discriminatori, come purtroppo già avvenuto nelle scorse ore all’antico mercato di Marsala”. 

                                                                               Aldo Virzi