La nuova Ztl a Trapani: Spariscono le strisce gialle e ztl h24

C’è tanta attesa per le modifiche alla mobilità del centro storico di Trapani. Infatti, fino al prossimo 31 ottobre, diversi tratti saranno chiusi al traffico dalle 19 alle 2 di notte.

L’ordinanza del 3 luglio del sindaco di Trapani Giacomo Tranchida immergerebbe la città in un periodo di profonda sperimentazione. Sarà dunque istituita una nuova Ztl Trapani, con la rimozione delle strisce gialle riservate alla sosta per i residenti e l’inserimento di un sistema di parcheggi a pagamento. I residenti del centro storico potranno parcheggiare a titolo gratuito una sola vettura a famiglia, mentre per le altre vetture sono previsti degli abbonamenti da 10 euro al mese.

Chi avrà intenzione di parcheggiare nella Ztl di Trapani dovrà pagare di più rispetto ad oggi 1,50 euro a mezz’ora.

Per l’ingresso a fini lavorativi, sarà necessaria l’autorizzazione della Polizia Municipale. Gli altri cittadini e turisti potranno posteggiare le loro auto nelle vie Ilio e dei Grandi Eventi, spendendo 10 centesimi all’ora. Numerose saranno le strade chiuse al traffico negli orari citati, da corso Vittorio Emanuele a via Libertà, dal lungomare Dante Alighieri a piazza Generale Scio. Per entrare e uscire dal centro storico, bisognerà transitare per la zona della Marina.

Per il resto, l’intero centro storico sarà chiuso 24 ore su 24, comprese le strade parallele a determinati punti. Saranno allestite isole pedonali, all’interno delle quali verrà interdetto anche l’uso delle biciclette. Corso Vittorio Emanuele, via Garibaldi e via Torrearsa saranno destinate ai pedoni dalle 10.30 alle 15 e dalle 17.30 alle 24, mentre il tratto nord-est nei pressi del porto peschereccio sarà chiuso dalle 19 alle 22, compresa l’area di piazza Scalo D’Alaggio. Sarà consentita la concessione del suolo pubblico a titolo gratuito alle attività commerciali, ma solo dale 19 alle 2.