Enduro_Custonaci_Locandina_2016Mancano ormai poco più di due settimane allo start della seconda tappa del Campionato Italiano Enduro Under 23/Senior che si svolgerà il prossimo 24 aprile a Custonaci. La competizione nazionale torna nella Sicilia occidentale a distanza di oltre 20 anni dall’ultima prova disputata in questa parte dell’Isola.[su_spacer]

Ad organizzare la prova sarà il “Custonaci Enduro Club”, guidato da Alfredo Castiglione, a cui la Federazione Motociclistica Italiana – anche attraverso il suo Comitato regionale per la Sicilia, nella persona del suo presidente Francesco Mezzasalma, ha accordato fiducia dopo l’esperienza maturata nell’allestimento di tre gare a carattere regionale.

Nelle scorse settimane il tracciato di gara è stato collaudato dal pluricampione mondiale Mario Rinaldi – che ha all’attivo anche diversi titoli italiani – in veste di responsabile di percorso delegato dalla Federazione Motociclistica Italiana insieme ai responsabili del “Custonaci Enduro Club”.[su_spacer]

La partenza della gara, che prevede due prove speciali, avverrà alle ore 8 dal centro di Custonaci, cittadina nota per il suo polo marmifero – il secondo d’Italia – e per il magnifico santuario dedicato alla Madonna, risalente al 1500. Nella chiesa, meta di pellegrini e visitatori durante tutto l’arco dell’anno, è custodito il dipinto ad olio, risalente al XV secolo e attribuito alla scuola di Antonello da Messina, raffigurante l’effige della Madonna, patrona di Custonaci e di Erice.[su_spacer]

Tornando agli aspetti logistici della competizione, il parco chiuso per i mezzi impegnati in gara sarà allestito in un’area adiacente a quella della partenza, da cui si gode una magnifica vista sulla baia di Cornino, mentre le due prove speciali si svolgeranno una in località “Forgia” e l’altra, dopo aver attraversato la gola di “Frassino”, lungo il torrente “Biro” sul versante della vallata di Castelluzzo.[su_spacer]

Il quartier generale della manifestazione sarà allestito al Parco “Cerriolo” in una struttura messa a disposizione dall’amministrazione comunale di Custonaci. Lì troveranno posto il paddock – la cui apertura è prevista per venerdì 22 aprile alle ore 8 – la segreteria organizzativa, l’area hospitality, il centro classifiche, l’area ristoro e quella per il training, un presidio medico avanzato e un’isola ecologica.[su_spacer]

Nella macchina organizzativa sono, inoltre, coinvolti svariati moto club siciliani: “Aidone”, Moto Club Sicilia, “Enduristi Agrigentini”, “Trapani Extreme” e, ancora, motociclisti da Alcamo, Sciacca, Canicattì e da oltre Stretto come la nutrita rappresentanza del moto club “La Marca Trevigiana”, per un totale di circa 150 persone.[su_spacer]

La competizione, oltre alla importante valenza sportiva, si sta dimostrando anche un attrattore dal punto di vista delle presenze turistiche sul territorio, complice anche la concomitanza con il lungo “ponte” del 25 aprile. Tutte le strutture alberghiere di Custonaci segnalano già il “tutto esaurito” nelle prenotazioni e gli organizzatori stanno indirizzando i flussi di partecipanti alla prova di Campionato, dei loro accompagnatori e degli addetti ai lavori nella vicina Castelluzzo – frazione di San Vito Lo Capo – grazie ad una convenzione stipulata con la locale associazione degli operatori turistici. Mediamente attorno ad ogni prova del Campionato Italiano Enduro si muove un indotto, oltre agli atleti in gara, che tocca anche le 800 presenze.[su_spacer]

Per favorire gli spostamenti per i partecipanti provenienti da altre regioni italiane è attiva un’apposita convenzione con la compagnia di navigazione Grimaldi Lines che consentirà agli interessati di imbarcarsi sulle sue navi – in partenza da Livorno e da Salerno – a tariffe agevolate.[su_spacer]

Tutte le news e le curiosità sull’Enduro “Città di Custonaci” possono essere seguite attraverso il sito web del “Custonaci Enduro Club” all’indirizzo www.custonacienduroclub.it/index.php e sulla pagina Facebook www.facebook.com/Custonaci-Enduro-Club.