I pescatori di Castellammare donano oltre 70 kg di pesce

Il sindaco: “Un gesto di solidarietà che mi rende orgoglioso dei tanti miei concittadini che in questi giorni di grande difficoltà si mettono a disposizione del prossimo e mostrano grande cuore

Escono in mare esclusivamente per donare il pescato alle famiglie in difficoltà: è il gesto di generosità dei pescatori di Castellammare del Golfo che hanno donato oltre 70 kg di pesce appena pescato a chi ha difficoltà aggravate dall’emergenza coronavirus

Per il gesto di solidarietà nei confronti dei loro concittadini i pescatori sono stati coordinati dalla Capitaneria di porto, con il supporto dell’amministrazione comunale, ed il pesce è stato raccolto nello sportello di distribuzione alimentare allestito nella chiesa di san Giuseppe dall’interparrochialità in collaborazione con il Comune

«Un gesto di solidarietà che mi commuove e mi rende orgoglioso dei tanti miei concittadini che in questi giorni di grande difficoltà si mettono a disposizione del prossimo e mostrano grande cuore.  Ringrazio i pescatori di Castellammare che pur vivendo anche loro grandi difficoltà del momento 

dice il sindaco di Castellammare Nicolò Rizzo – hanno deciso di far prevalere generosità e attenzione per gli altri. 

Ringrazio la capitaneria di porto con il locale ufficio guidato da Maurizio Scozzari, che come sempre coordina con attenzione e professionalità il lavoro della marineria ed i controlli. Il gesto dei pescatori di castellammare si unisce a quello dei tanti volontari delle associazioni che operano in città, dell’interparrochialità, dei singoli, che ringrazio tutti indistintamente perché operano incessantemente per aiutare chi ha bisogno di un pasto o di un farmaco.

Sono tantissimi e nell’imminente Pasqua rappresentano la nostra futura resurrezione da una grande emergenza e sofferenza qual è quella causata dalla pandemia. Rimanere a casa è il gesto più importante per ringraziare chi oggi si spende per gli altri»

pescatori di Castellammare donano oltre 70 kg di pesce alle famiglie bisognose
Capitaneria e pescatori di castellammare