“PARLA  CON LA SINDACA TOSCANO MA LONTANO DALLE CIMICI”

Per quale motivo l’imprenditore Riccardo Agliano avrebbe dovuto raccogliere il suggerimento del dott. Roberto Mollica, dirigente dell’Asp, di recarsi a parlare con la Sindaca di Erice Daniela Toscano riservatamente  “ in un posto lontano da cimici” ? L’ipotesi: per evitare di essere intercettati.

Era questo uno degli episodi chiave dell’indagine che ha visto per mesi contrapporsi, anche legalmente, la Sindaca ed Agliano a proposito di una autorizzazione per un parcheggio a San Giuliano. Le indagini si sono concluse positivamente per la Sindaca: archiviazione, vicenda chiusa. E’ rimasta solo una coda che fa riferimento al marito della Sindaca accusato di minacce nei confronti di Agliano e familiari.

Ma quella vicenda ha lasciato un altro strascico ed un’altra vicenda giudiziaria che vede coinvolto il Sindaco di Trapani, ma già Sindaco di Erice, Tranchida che nel corso di una conferenza stampa sul caso, nel quale ovviamente aveva preso le difese della Sindaca, accusò l’imprenditore Agliano di essere “un fallito”, storpiandogli in segno di dileggio anche il cognome. L’imprenditore aveva denunciato Tranchida che deve rispondere di diffamazione. I due stamani ieri erano presenti nell’aula di tribunale dove si celebra il processo. Interrogato Agliano che ha fatto una ricostruzione dei fatti che lo hanno portato a denunziare la Sindaca e nel corso  della sua testimonianza ha citato, tra l’altro, anche questo episodio dell’invito di Mollica ( ci sarebbe una registrazione agli atti ) alla riunione ravvicinata con la Sindaca, “ma lontano dalle cimici”. Episodio rimasto oscuro.

Prossima udienza il 9 dicembre, testimonieranno i giornalisti presenti alla conferenza stampa.

                                                                                   A.V.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: