BENE LA PARTECIPAZIONE CONTRO I PIROMANI MA…

…DICE ANNA MARIA PIEPOLI, MA CHI HA RESPONSABILITA’ FACCIA LA SUA PARTE

Una partecipazione superiore alle aspettative. In centinaia, forse più di mille i partecipanti alla “passeggiata contro gli incendi”, voluta dai sindacati e dalle organizzazioni ecologiste che sabato si sono dati appuntamento a Custonaci per protestare contro i piromani che hanno dato fuoco e distrutto quel panorama unico che è la riserva di Monte Cofano, ma rivolta ai tanti vigliacchi che per ignobili motivi distruggono la natura. La grande partecipazione ha avuto il significato di dimostrare l’attenzione che c’è e deve continuare ad esserci su questo problema.

Ma la problematica degli incendi va allargata a tutto il contesto. Lo fa la presidente di Italia Nostra, una delle sigle che ha partecipato alla marcia, Anna Maria Piepoli che nel dirsi entusiasta per la partecipazione aggiunge: “Penso che al di là di quanto detto e ridetto  su piromani, mandanti, pene esemplari e così via, si debba procedere ad un’azione congiunta che individui chi, preposto al controllo e alla prevenzione, non assolva ai propri compiti per superficialità, disorganizzazione, atteggiamenti omissivi, messo al riparo  dal più facile linciaggio  alla manovalanza colpevole, cui ci si scaglia sempre per reazione emotiva dopo gli incendi dolosi”.