SI AVVIA ALLA CONCLUSIONE IL PROCESSO TRANCHIDA-ODDO

Si avvia a conclusione il processo che vede protagonisti l’attuale sindaco di Trapani Giacomo Tranchida e l’ex deputato regionale Nino Oddo. La vicenda giudiziaria ha avuto origine da una querela di Tranchida contro Oddo, difeso dall’avv. Massimo Zaccarini, accusandolo di diffamazione a mezzo stampa. Nel corso di una intervista l’ex deputato regionale aveva infatti affermato che fra Tranchida e la coppia Manuguerra-Montalto, nel corso della campagna elettorale per le Amministrative di Erice del 2007, era stato siglato un accordo sottobanco. Accordo sempre negato da Tranchida, da qui la querela. Episodio centrale una cena elettorale degli elettori della Montalto, moglie di Manuguerra – ufficialmente sostenitrice della candidatura a Sindaco di Ignazio Sanges – alla quale partecipò Tranchida, l’avversario, che in quella occasione avrebbe sancito l’accordo, tra losquallido e l’amorale, con la Montalto in cambio di un assessorato. 

Molti testi nelle scorse udienze sono passati davanti ai magistrati e tutti, di fatto, a confermare quell’accordo. In particolare era stata la stessa Cettina Montalto a dare conferma dell’accordo e raccontare particolari e fatti di quanto avvenne in quei giorni, fino al suggello del “patto” nella nota pizzeria trapanese ( chiusa da tempo ndr). 

Oggi il calendario prevedeva le due ultime testimonianze: quella di Tallarita l’autista nel tempo di Tranchida, del quale si è preferito dare per letto il verbale della  testimonianza data in altra sede che confermava l’incontro in pizzeria. Più interessante la testimonianza di Alberto Pollari che ha confermato l’accordo “elettorale” raggiunto tra Manuguerra e Tranchida aggiungendo una serie di particolari a conferma, soffermandosi anche sui motivi della rottura dell’accordo determinati quando in sede di ballottaggio avrebbero compreso che Tranchida non avrebbe rispettato l’impegno; anche in questo caso ha aggiunto qualche particolare.

Quella di oggi è stata l’ultima testimonianza, il 27 gennaio sarà quella conclusiva con l’ascolto dei legali di accusa e difesa, quello stesso giorno potrebbe arrivare la sentenza che chiude il caso giudiziario non quello politico.

                                                                                   Aldo Virzì

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: