IL COMUNE NON RISPONDE, IL SINDACATO PROTESTA: 6 DIPENDENTI DEL SERRAINO VULPITTA DA 29 MESI SENZA STIPENDIO

Il problema principale: ci sono i sei lavoratori dell’Ipab “Serraino Vulpitta” che da 29 (ventinove) mesi non ricevono stipendio. Una situazione che ha dell’incredibile, nel silenzio delle istituzioni a cominciare dalla regione Siciliana. Sembra che il problema sia stato delegato unicamente ai sindacati; meglio al sindacato autonomo “Soggetto Giuridico”.

Ed è ancora una volta questo sindacato che con un comunicato stampa si rivolge al comune di Trapani. Una richiesta apparentemente banale, chiede al comune di dare risposta ad una lettera che il commissario regionale del Serraino Vulpitta,Salvatore Cicero ha scritto l’8 luglio con la quale chiede informazione sull’avvenuto pagamento degli atti di pignoramento al quale il comune ha dovuto adempiere; In particolare conoscere se sono rimaste delle somme residue rispetto alle somme stanziate. Un interesse che il commissario ed il sindacato “Soggetto Giuridico” hanno perché gli eventuali residui potrebbero essere stornati in favore dei sei dipendenti. Un acconto rispetto alle loro spettanze, ma sarebbe sempre qualcosa.

Ed invece, questa la critica del sindacato, al comune nessuno risponde. Scrive soggetto giuridico:” il problema è dovuto al Covid 19, allo smart working o ad altro? Il lavoro agile dovrebbe snellire la burocrazia nella P.A., ma a Trapani a cosa serve se non si risponde nei termini di legge”. Già a cosa serve? Forse a far aumentare la rabbia di 6 lavoratori che da 29 mesi non conoscono la parola stipendio.

                                                                                    Aldo Virzì