L’opposizione al comune di Trapani chiede la convocazione del consiglio comunale sull’atm

Pur essendo irrituale riteniamo utile far conoscere ai lettori, ma soprattutto cittadini, di quali argomenti dovrà discutere obbligatoriamente il consiglio comunale durante una seduta che si annuncia caldissima, riportando per intero la lettera di richiesta (a.v.)

Al Presidente del Consiglio del Comune di Trapani

e.p.c.  Al Sindaco del Comune di Trapani

Oggetto: Richiesta convocazione Consiglio Comunale, in seduta straordinaria ed urgente, aperto a tutti gli Organi Interessati.

I sottoscritti Consiglieri Comunali della Città di Trapani, ai sensi dell’art. 17 comma 3) lett. c) dello Statuto Comunale e del Regolamento di Adunanza del Consiglio Comunale di Trapani,

C H I E D O N O

Che venga convocato un Consiglio Comunale, in seduta straordinaria ed urgente, aperto a tutti gli Organi Interessati, con il seguente ordine del giorno:

  1. RELAZIONE POLITICO-AMMINISTRATIVA DEL SINDACO O ASSESSORE AL RAMO SULLA SOCIETA’ PARTECIPATA ATM, IN RIFERIMENTO ALLA COMPOSIZIONE DEL C.D.A., ALLA CESSIONE DELLE QUOTE E AD ALLE VICENDE CHE NE SONO DERIVATE. 

IN PARTICOLARE SI CHIEDE CONOSCERE:

  • PERCHÉ SONO STATI NOMINATI DUE RAPPRESENTATI DEI COMUNI A FEBBRAIO 2020 SENZA CHE VI ERA STATO ALCUN INGRESSO AZIONARIO NELLA PARTECIPATA ATM spa
  • PERCHÉ LA NOMINA È AVVENUTA SENZA CHE IL SINDACO AVESSE PROVVEDUTO AL PREVENTIVO ESTIMO DELLE AZIONI DELLA PARTECIPATA ATM spa
  • PERCHÉ PER LA PARTECIPATA TRAPANI SERVIZI spa È STATO SEGUITO UN ITER AMMINISTRATIVO COMPLETAMENTE DIVERSO DALLA PRASSI SEGUITA PER L’ALTRA SOCIETÀ PER AZIONI ATM
  • PERCHÉ DUE SOGGETTI AUTONOMAMENTE DIMISSIONARI DAL CDA DI ATM spa, GIÀ INDICATI IN QUOTA A COMUNI MAI ENTRATI NELL’ASSETTO SOCIETARIO, SI TROVANO OGGI A FARE PARTE DEL CDA ATM IN QUOTA ALLA MAGGIORANZA CHE SOSTIENE L’AMMINISTRAZIONE.
  • PERCHÉ VENGONO PREMIATI CON INCARICO DI NATURA FIDUCIARIA DUE SOGGETTI CHE, PER LE LORO VALUTAZIONI NEGATIVE DEGLI ATTI DI NOMINA PER IL DIRETTORE GENERALE, SONO STATI CAUSA DELL’ INVIO ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA, PER FUMUS DI REATI NON RESI NOTI AL CIVICO CONSESSO.
  • SPIEGHI IL SINDACO SE, INVECE, GLI ATTI ALLA PROCURA SONO STATI MANDATI PERCHÉ È PRESUMIBILMENTE AVVENUTO L’INSEDIAMENTO IRREGOLARE DEL DIRETTORE GENERALE, E PERTANTO IL CONCORSO NON POTEVA ESSERE ESPLETATO AB INIZIO O NON POTEVA DEFINITO;
  • IN QUEST’ULTIMO CASO EVENTUALE, SPIEGHI SEMPRE IL SINDACO, I MOTIVI CHE NON GLI HANNO CONSENTITO DI INTERVENIRE NEL PROCEDIMENTO CONCORSUALE, PUR AVENDONE IL POTERE PER IMPEDIRE IRREGOLARITA’, STANTE CHE RAPPRESENTA LEGALMENTE L’INTERO PACCHETTO AZIONARIO.
  • PERCHÉ, PUR ESSENDO EVIDENTE IL CONTRASTO IN CDA A SEGUITO DELLA VICENDA LEGATA AL DIRETTORE GENERALE, A SETTEMBRE 2020 HA CONFERMATO IN TOTO IL CDA LIMITANDOSI ALLA SOLA SOSTITUZIONE DEL PRESIDENTE.
  • SPIEGHI PURE IL SINDACO PERCHÉ IL PRESIDENTE DEL CDA (ing. Di Giovanni) DEFINITO IMPROVVIDAMENTE DI “GARANZIA” È STATO SOSTITUITO DOPO APPENA TRE MESI DALLA SUA NOMINA E SENZA ALCUNA MOTIVAZIONE ESPLICITA.
  • PERCHÉ È STATA SOSTITUITA LA DR.SSA ANNA RITA CARPINTERI ALLA QUALE NULLA È STATO FORMALMENTE CONTESTATO.
  • PERCHÉ È STATO SOSTITUITO L’ AVV. CARLO MASSIMO ZACCARINI AL QUALE NULLA È STATO CONTESTATO, OLTRE AL FATTO, PROFESSIONALMENTE LECITO, DI AVERE ASSUNTO LA DIFESA DEL DR. BARONE, GIÀ PRESIDENTE DI ATM, NOMINATO SEMPRE FIDUCIARIAMENTE PROPRIO DA QUESTO SINDACO.
  • SPIEGHI PURE IL SINDACO PERCHÉ È “INOPPORTUNO PER L’AMMINISTRAZIONE” L’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE FORENSE, ANCHE IN PRESENZA DI PARERE FAVOREVOLE DEGLI ORGANI DI CONTROLLO DELLA PARTECIPATA, I QUALI A PRECISA RICHIESTA NON HANNO RILEVATO ALCUNA INCOMPATIBILITÀ DEL PROFESSIONISTA CON L’INCARICO DI COMPONENTE DEL CDA.
  • SPIEGHI IL SINDACO PERCHÉ INVECE NON HA MAI RITENUTO INOPPORTUNA LA DELEGA ALLE PARTECIPATE DELL’ASSESSORE LA PORTA, PUR ESSENDO EVIDENTE IL POTENZIALE CONFLITTO DI INTERESSI PER L’ESERCIZIO DELLE ATTIVITA’ SINDACALI CHE LO HANNO, NEGLI ANNI, INTERESSATO DIRETTAMENTE NELLA TUTELA DEI SUOI ISCRITTI, CHE SONO ANCHE DIPENDENTI DI ATM spa;
  • RIFERISCA IL SINDACO CIRCA L’ESITO DEI CONTROLLI DISPOSTI A SEGUITO DEI PROVVEDIMENTI GIUDIZIARI CHE HANNO COINVOLTO EX COMPONENTI DELL’ORGANO AMMINISTRATIVO E DI GESTIONE (il dott. Barone) E SE, DAGLI STESSI, SIANO EMERSE CIRCOSTANZE CHE MERITANO LA VALUTAZIONE ED IL CONTROLLO DI QUESTO CONSIGLIO COMUNALE.
  • RIFERISCA IL SINDACO IN MERITO ALL’IMPOSSIBILITA’ DI INSEDIARE IL NUOVO CDA A CAUSA DELLA NON SUSSITENZA DEI REQUISITI IN CAPO AL SIG. GIOVANNI CANGEMI RICHIESTI PER POTERE ESPLETARE IL SUO RUOLO DI COMPONENTE DEL CDA.

Per i suddetti motivi, si chiede la partecipazione ai lavori consiliari delle seguenti autorità:

  • Sindaco di Trapani
  • Assessore con delega alle società partecipate/ATM.
  • Presidente e componenti del CDA di ATM così come designati dal Sindaco: Avv. Sabrina Giudici, Dott. Francesco Murana, Sig. Giacomo Cangemi.
  • Precedenti componenti del CDA di ATM all’atto delle dimissioni dei due componenti, ovvero Ing. Antonio Di Giovanni, Avv. Carlo Massimo Zaccarini e Dott.ssa Anna Rita Carpinteri.
  • Organi di controllo dell’Azienda, Collegio Sindacale rappresentato dal suo Presidente, O.d.V. nella persona del Dr. Davide Candia, ed il Revisore contabile nella persona del Dr. Lorenzo Noto.
  • Direttore Generale di ATM.

Considerata l’urgenza, VISTO l’insediamento del nuovo CDA e la delicatezza dei temi, SI CHIEDE alla S.V. Di riunire con urgenza la Conferenza dei Capigruppo al fine di convocare al più presto il Consiglio Comunale Straordinario, come da richiesta. 

Trapani, 12/01/2021

FIRMATARI 

I Consiglieri Comunali della Città di Trapani:

Giuseppe Lipari – Silvestro Mangano – Claudia La Barbera – Anna Garuccio – Chiara Cavallino – Francesca Trapani – Gaspare Gianformaggio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: