La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori  LILT Trapani ed Aldo Coppola by Nino Grammatico insieme per il progetto #Bucaneve

La LILT Trapani e la ditta Aldo Coppola By Nino Grammatico  hanno firmato un protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto #Bucaneve.

Questo progetto si pone l’obiettivo di offrire un aiuto concreto alle donne affette da alopecia indotta da trattamenti antitumorali donando a chi manifesta tale esigenza una parrucca in comodato d’uso gratuito, con il solo vincolo di restituirla al termine dell’utilizzo, una vera catena di solidarietà attraverso la quale le parrucche, vengono messe a disposizione di altre donne che ne hanno bisogno ma che per motivi economici non possono permettersele.

Si chiama “Progetto Bucaneve” perché è un invito a rinascere nella fredda stagione come il bucaneve, fiore capace di compiere il miracolo di fiorire in inverno e che nella simbologia dei fiori è simbolo di speranza, di consolazione e che segna il passaggio dal dolore ad un nuovo inizio.

L’attivazione di questo progetto è stato possibile grazie alla Ditta Aldo Coppola by Nino Grammatico che ha deciso di mettere a disposizione n.6 parrucche di alta qualità e di offrire in un angolo riservato del proprio salone di hair styling consulenza gratuita per la scelta della parrucca più adatta aiutando così le donne a ritrovare la propria immagine e di conseguenza la fiducia in se stesse, indispensabili per combattere la malattia.

Prossimamente, al fine di darne la massima diffusione nel territorio con particolare riguardo ai centri di riferimento ospedalieri per pazienti oncologici, la LILT Trapani e la ditta Aldo Coppola by Nino Grammatico pubblicheranno sui rispettivi mezzi di comunicazione un avviso rivolto alle donne affette da alopecia conseguente a terapia oncologica per la concessione in comodato d’uso di una parrucca ove verranno indicati criteri e modalità.

Inoltre nell’intento di soddisfare al meglio le richieste verrà avviata la campagna di crowdfunding attraverso il coinvolgimento di sponsor pubblici e privati per fare in modo che più donne possano usufruire di questo servizio. A fare da sponsor possono essere istituzioni, banche, enti pubblici, comitati, comunità religiose, associazioni no profit ma anche società profit che operano in un settore affine ai temi promossi dall’iniziativa o che semplicemente hanno a cuore la causa in oggetto.

Nel mese di ottobre sarà avviata la campagna di comunicazione social #Progetto Bucaneve che avrà come testimonial donne che rivestono ruoli di spicco nella politica, nella medicina, nello sport, nello spettacolo, nella musica. Il direttore creativo sarà il fotografo trapanese Piero Lazzari.

La Presidente della LILT Trapani dott.ssa Elisabetta Butera esprime plauso e soddisfazione per l’iniziativa intrapresa dal noto professionista di hair styling trapanese Nino Grammatico che ha consentito la realizzazione di questo progetto atto a promuovere e sostenere il “diritto alla bellezza” per tutti ed, in particolare, per tutta quella fascia di persone che non ha la possibilità economica per sostenere i costi delle soluzioni tricologiche necessarie, considerato che la Regione Sicilia, in atto, non prevede rimborsi per le spese sostenute per l’acquisto di protesi tricologiche per le donne affette da alopecia provocata da chemioterapia/radioterapia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: