IL COMUNE DI MISILISCEMI E’ IL SUO “SINDACO/COMMISSARIO”……COMINCIA LA SUA VITA AMMINISTRATIVA

L’ultimo ostacolo è caduto: adesso si può affermare che il comune di Trapani si è rimpicciolito di circa diecimila abitanti e di una larga fetta di territorio. E’anche caduto l’ultimo ostacolo per la nascita del comune di Misiliscemi: auguri!

Era stato il governo nazionale nei giorni scorsi a dare l’ultimo consenso giuridico alla nascita del comune. Era quello definitivo. Poi è toccato al presidente della Regione Musumeci procedere,conseguentemente, alla nomina del commissario straordinario che dovrà condurre alle prime elezioni amministrative del nuovo comune, ma anche procedere alla organizzazione amministrativa dell’ente. In parole povere formare strutturalmente il comune.

La scelta, l’ottima scelta di Musumeci, è caduta sul dott. Carmelo Burgio. Il comune di Trapani ha potuto avvalersi della sua grande esperienza, signorilità e soprattutto della sua personalità che in quegli anni, dal 2005 al 2007, gli sono valsi molti encomi, ma anche qualche polemica da chi, amministratore, aveva inteso il suo ruolo alla stregua, forse, di un regime. Burgio ad un certo punto ebbe chiaro che non avrebbe più potuto continuare ad esercitare il suo ruolo e accettò l’offerta del comune di Agrigento di ricoprire lo stesso incarico di segretario generale.

Dal momento del suo insediamento Burgio è di fatto il Sindaco di Misiliscemi, con tale ruolo dovrà “confrontarsi” con gli amministratori, Sindaco e assessori, del comune di Trapani. Non sarà semplice, ma chi lo conosce e anche certo che farà valere gli interessi del nuovo comune.

                                                                               Aldo Virzì

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: