SALVATORE OMBRA AI CONSIGLI COMUNALI: URGENTE METTERE SOMME PER L’AEROPORTO NEI BILANCI

E’ una corsa contro il tempo quella messa in atto da Salvatore Ombra, presidente di Airgest, la società che gestisce l’aeroporto di Trapani. Un tempo che ha la scadenza del 31 dicembre quando, almeno ufficialmente, i consigli comunali avranno varato il bilancio di previsione per il prossimo anno. Salvatore Ombra chiede che entro quella data tuti i 24 consigli comunali avranno “inserito nei bilanci la somma per la promozione turistica attraverso l’aeroporto”. In pratica quelle somme “appetibili”, sia pure in modo indiretto, alle compagnie aeree per scegliere Birgi come uno dei loro approdi.

Perché questo possa avvenire Ombra lancia un vero e proprio appello a Sindaci e consigli comunali. Ribadisce l’importanza del momento: “dare la stoccata per rimettere in piedi la struttura e renderla complice della crescita del territorio”. Parole chiare, affiancate ad una sorta di implorazione; chiede di “non essere lasciato solo. E’ responsabilità di tutti spendersi perché l’aeroporto torni a fare numeri per uscire dalla crisi”.

L’appello, l’implorazione a non essere lasciato solo, la conclusione rivolta a tutti, chiede “la complicità di cittadini, comitati e stampa. Chiunque con i propri mezzi è chiamato a sollecitare le amministrazioni affinché si comprenda che nel futuro dell’aeroporto risiede il futuro del nostro territorio, delle nuove generazioni, dei nostri figli, oggi, costretti ad andare via. L’aeroporto è “uscito dal coma” è vero, ma è sempre in pericolo di vita, e solo un continuo e determinato gioco di squadra potrà finalmente rianimarlo». Proprio per questo al suo appello ha dato uno slogan: “Il morto non è guarito”. E per dare un seguito operativo ha incominciato ad incontrare i consigli comunali dei 24 comuni; già fatto con Trapani e Marsala, nei prossimi giorni è in programma l’incontro con i consigli comunali di Castellammare e Mazara.

Aldo Virzì