VILLABUONA E CAMPAGNA (PD): “L’INTERVENTO DI FERRANTELLI PREOCCUPANTE, ALIMENTA L’ODIO RAZZIALE”

L’incredibile intervento paraxenofobo del consigliere comunale Pino Ferrantelli sta suscitando reazioni sdegnate non solo nella città lilibetana, ma in tutta la provincia, per questo insulto alla realtà da parte di Ferrantelli che, dopo un oblio di circa venti anni, non rimpianto, è tornato ad indossare gli abiti della politica. I fatti sono noti: in consiglio si discuteva degli episodi di razzismo che si sono verificati a più riprese a Marsala. Ferrantelli, con la solita dichiarazione primaria di non essere razzista, ha subito confermato il suo vero credo capovolgendo la realtà: sarebbero i giovani immigrati “ a seminare il terrore in città” e non le vittime del pestaggio dei giovani neofascistimarsalesi come testimoniano immagini registrate, i certificati medici ospedalieri, le indagini delle forze dell’ordine. 

Una ferma condanna alle parole di Ferrantelli è stata espressa dall’ufficio di presidenza provinciale dell’ANPI. Un duro comunicato è arrivato alle redazioni dei giornali a firma congiunta del presidente provinciale dell’assemblea del PD Valentina Villabuona e di Marco Campagna, componente della Direzione regionale dello stesso partito. (a.v)

Scrivono i due: “Abbiamo ascoltato con sconcerto le dichiarazioni del consigliere Ferrantelli durante il Consiglio Comunale di Marsala, consapevoli della grave situazione di intolleranza che seppur piccoli gruppi hanno alimentato in questi mesi in città. 

Ferrantelli sostiene che i migranti terrorizzano i cittadini, probabilmente ciò avviene quando vengono pestati nelle strade di Marsala. 

Le dichiarazioni del consigliere sono preoccupanti perché alimentano il clima razzista e per l’ennesima volta vengono smentite anche oggi dai fatti, con l’ennesimo provvedimento seppur cautelare nei confronti di un italiano accusato di aggressione aggravata dall’odio razziale. 

Il problema del razzismo è certamente culturale e va combattuto con prese di posizioni chiare e nette soprattutto dai rappresentanti delle istituzioni. 

Fino ad oggi avevamo registrato un imbarazzante silenzio del Sindaco Grillo, alla luce delle dichiarazioni del suo consigliere ci spieghiamo anche il motivo. 

Non ci stancheremo mai di dire che Marsala è una città accogliente e che questi gesti sono opera di una minoranza, tuttavia, dichiarazioni come quelle del consigliere di Fratelli d’Italia sono gravi e vanno condannate senza se e senza ma

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: