ERICE: MISURE ANTINCENDIO dalla prevenzione alla repressione

Procede senza sosta e sconti, anche quest’anno, l’attività di prevenzione incendi nell’allertare i privati e gli Enti pubblici al rispetto delle Ordinanze adottate dal Sindaco Giacomo Tranchida in materia antincendio, circa la realizzazione di idonee fasce parafuoco, pulitura dei cigli stradali, pulitura di terreni incolti ed a rischio incendio, nonché le azioni repressive per quanti violano detti disposti provvedimenti.

I controlli posti in essere dal Comando della Polizia Municipale ericina sono destinati ormai giornalmente ad intensificarsi. Gli Agenti della Polizia Municipale preposti alla vigilanza,  previo accertamento, in caso di mancato rispetto della Ordinanza Sindacale antincendio che dispone fra il 1 maggio e il 31 ottobre di ogni anno il mantenimento in sicurezza dei fondi privati, eleveranno relativa sanzione pecuniaria.

Come ogni anno, saranno emesse inoltre apposite ordinanze che disporranno entro e non oltre 5 gg dal ricevimento della notifica, la scerbatura antincendio delle aree limitrofe alle abitazioni e/o percorsi viari e zone boscate, pena l’intervento sostitutivo in danno, con contestuale denuncia in sede penale per i soggetti inadempienti.

L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Tranchida, esorta i privati cittadini a collaborare, anche segnalando al TeleAmicoComune 800 540 354 e/o al centralino del Comando P.M. 0923.502200 le aree e/o appezzamenti di terreni soggetti a rischio incendi in danno alla pubblica incolumità ed al patrimonio boschivo privato e pubblico.