Castelvetrano, l’Amministrazione Comunale attiverà una mensa sociale

Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte Avv. Felice Errante, rende noto che l’Amministrazione ha predisposto un avviso che prevede il coinvolgimento di enti del privato sociale alla partecipazione di un servizio mensa. Tenuto conto della grave crisi sociale, economica e lavorativa che ha fatto emergere nell’ultimo anno, anche in questo Comune, casi di cittadini che versano in condizioni di grave fragilità economica, familiare e sociale e che vedono leso uno dei diritti fondamentali dell’uomo, ossia, l’accesso al cibo; l’Amministrazione comunale di Castelvetrano ha deciso di attivare, in via sperimentale, un servizio di mensa sociale gratuito per offrire una pronta risposta ai bisogni primari delle persone adulte sole o appartenenti a famiglie disagiate e a rischio di emarginazione che versano in situazioni di particolari fragilità economica, sociale e familiare, avvalendosi della collaborazione degli enti del privato sociale presenti sul territorio. Il servizio potrà essere garantito grazie alla collaborazione della Coop. Insieme, che ha messo a disposizione un’immobile sito in Castelvetrano nella Via D’Alessi.[su_spacer]

Il dott. Giuseppe Scozzari, responsabile della cooperativa, ha dato la disponibilità per l’attivazione del servizio mensa dal lunedì al venerdì di ogni settimana per la cena di n. 15 persone bisognose che saranno indicate per il tramite dei Servizi Sociali; per poter realizzare tale servizio mensa, l’amministrazione ha deciso di chiedere la collaborazione degli enti del privato sociale. L’Assessore ai Servizi Sociali e Demografici, Avv. Filippo Inzirillo, spiega i termini della collaborazione: “Abbiamo rivolto un invito a tutti gli enti del privato sociale interessati, come associazioni, cooperative, fondazioni, caritas, che possano offrire la propria collaborazione al Comune di Castelvetrano accogliendo la proposta di collaborazione della Coop. Insieme, attivare un servizio mensa per un pasto al giorno per quei cittadini che versano in condizioni di grave fragilità economica, familiare e sociale- continua Inzirillo- ma vogliamo che quel luogo possa diventare un centro di aggregazione e di ascolto per tutte le varie problematiche e necessità che potranno emergere da parte dei concittadini bisognosi”.[su_spacer]

I soggetti interessati a collaborare all’attivazione di tale servizio, dovranno far pervenire la propria proposta di collaborazione al Comune di Castelvetrano – Settore II – Servizi al Cittadino – Ufficio Staff, entro e non oltre il 25/03/2015. L’avviso sarà disponibile sul sito internet dell’Amministrazione Comunale di Castelvetrano all’indirizzo  www.comune.castelvetrano.gov.it nella sezione AVVISI.