AGGIORNAMENTO ORE 16.00: Una nota dei Carabinieri fa chiarezza su quanto successo ieri sera in Viale Regione Siciliana, a Trapani. Un assicuratore, Antonino Aleo, 59 anni, è stato ferito con una coltellata alla gola ieri a tarda sera nel popolare quartiere Sant’Alberto. A scagliarsi contro il vicino di casa, Roberto Allotta, 19 anni. La lite sarebbe scaturita in seguito ad un diverbio tra la vittima e il fratello dell’aggressore, un 17enne, accusato dall’uomo di gettare continuamente rifiuti nel suo cortile. I tre vivono in un immobile in viale Regione Siciliana, nel quartiere “Sant’Alberto”. [su_spacer]

Dopo aver assistito al diverbio dalla finestra dell’appartamento familiare, sito al secondo piano, Roberto Allotta è sceso nel cortile brandendo un coltello con il quale ha sferrato un fendente alla gola del vicino. Successivamente si è dato alla fuga portando con sé il coltello. Poco dopo è stato rintracciato presso l’abitazione della nonna materna, poco distante dal luogo dell’aggressione. Roberto Allotta è stato arrestato e, dopo gli adempimenti di rito, su disposizione del pubblico ministero Antonio Sgarrella, è stato trasferito presso la Casa circondariale “San Giuliano”. Dopo essere stato sottoposto ad un delicato intervento presso l’ospedale Sant’Antonio Abate, Aleo è stato invece ricoverato con riserva sulla vita nel reparto rianimazione.