L’Amministrazione ericina, unitamente all’Associazione Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Trapani, ha dedicato nell’odierna Giornata Nazionale del Braille una targa riportante il seguente messaggio di Helen KELLER (scrittrice, attivista e insegnante sordo-cieca/Tuscumbia 1880 – Cason 1968: “C’è un mondo che vede nel buio e parla nel silenzio, desideroso di conoscere, aperto al dialogo,incredibilmente ricettivo e laborioso”, allocata lungo la Via della Pace in Erice centro storico, che dai Giardini del Balio conduce alla Torretta Pepoli / Faro di Pace nel Mediterraneo “.[su_spacer]

La delegazione dell’Associazione Unione italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sez di Trapani, rappresentata dal Presidente Sebastiano Mancuso, Vice drssa Valentina  Morsellino, Consigliere Delegato dr Augugliaro Ubaldo e Consiglieri sigra Dorina Donato e Antonio Struppa, unitamente ad altri aderenti, presenti per il Comune di Erice il Sindaco Giacomo Tranchida, l’Ass alla Cultura Laura Montanti, il Dirigente Sett Cultura e Centro storico / Turismo Dr Salvatore Denaro e il Consulente Delegato Sindaco per il C. Storico Lucio Pollino, ringraziando i rappresentanti delle Forze Armate e dell’Ordine intervenuti, si è poi trasferita dai Giardini del BALIO al Palazzo comunale.[su_spacer]

Lungo il percorso, fra le tipiche stradine acciottolate ericine, la plurale delegazione ha fruito della improvvisata guida turistica Drssa Valentina Morsellino, cieca dalla nascita, che leggendo i totem turistici con scritta in Braille disseminati nel centro storico, ha manifestato l’utilità concreta dell’azione di investimento anche nell’accoglienza turistica del diversamente abile decisa dal governo della città.[su_spacer]

L’occasione del condiviso omaggio a Louis Braille, grande inventore del sistema di lettura e scrittura tattile a uso dei ciechi, ha dato spunto agli interlocutori per soffermarsi su un tema di grande attualità individuando le seguenti azioni da svilupparsi in collaborazione:

A) impegno a realizzare una APP promo-turistica unitamente ad una tiratura di cartine turistiche con indicazioni in braille, da favorire a visitatori e turisti necessitosi;
B) valutare l’ipotesi tecnico finanziaria per la produzione in braille del testo storico su Erice, da prospettarsi a turisti e visitatori con copie da destinarsi alle istituzioni culturali e alle biblioteche universitarie;

C) acquisire, per il tramite del Tribunale Misure di Sorveglianza di Trapani, idonea vettura da destinarsi all’Associazione per l’erogazione di un servizio volontario di mobilitá  in favore dei propri iscritti ciechi.[su_spacer]

Per il Comune di Erice:

-Il Sindaco Giacomo Tranchida,

-L’Ass alla Cultura Laura Montanti.[su_spacer]

Per l’Associazione Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus sez prov Trapani:

-Il Presidente Sebastiano Mancuso;

-La V. Presidente drssa Valentina Morsellino

-Il Consigliere Delegato dr Ubaldo Augugliaro.