armi e drograNel fine settimana, i Carabinieri di Trapani hanno svolto un’azione su tutto il territorio di competenza, mettendo in campo circa 50 pattuglie e controllando più di 240 persone.
Sabato notte, i militari, unitamente a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria, hanno tratto in arresto il 37enne Gaspare Miceli per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, detenzione abusiva di arma da fuoco e ricettazione. Ritenendo che all’interno della sua abitazione potessero essere occultate armi da fuoco e sostanze stupefacenti, i Carabinieri hanno deciso di intervenire con un blitz, che ha visto impegnati circa 15 militari e ha permesso di rinvenire all’interno di diverse stanze della casa numerose cartucce e proiettili, circa 310 grammi di marijuana, soldi contanti, bilancini di precisione e coltelli intrisi di marijuana, tutti oggetti ritenuti dagli investigatori collegati alla possibile attività di spaccio di stupefacenti.[su_spacer]

Dopo un’accurata perquisizione della casa, i militari hanno trovato, occultata all’interno di un tubo in plastica ritrovato in un capanno per attrezzi, un fucile semiautomatico calibro 12 e altre cartucce di vari calibri. Immediati accertamenti hanno permesso inoltre di appurare che l’arma era provento di un furto in abitazione perpetrato lo scorso maggio nel comune di Paceco.[su_spacer]

Per il 37enne sono dunque scattate le manette e, al termine delle formalità di rito, il Miceli è stato tradotto presso la casa circondariale di “San Giuliano” di Trapani, in attesa dell’udienza di convalida da parte del GIP del Tribunale di Trapani.