Il Consiglio di Giustizia Amministrativa (Cga) ha dato ragione al Comune di San Vito lo Capo in merito al nuovo regolamento che riguarda l’occupazione del suolo pubblico e l’arredo di bar e ristoranti, e dunque ora tutti gli esercizi dovranno adeguarsi alle nuove norme.
Questa mattina è stata depositata la ordinanza emessa ieri, che dovrebbe sancire di fatto la conclusione della lunga vertenza sulla materia. “Ora è il momento di ritrovare serenità e di guardare avanti – dice il sindaco Matteo Rizzo – il paese è già entrato nel pieno della stagione turistica, le prospettive sono molto buone, non roviniamo tutto con polemiche che non hanno più motivo di essere”.[su_spacer]

Il nuovo regolamento, ove tra l’altro si prevede che bar e ristoranti all’aperto si dotino di strutture leggere nel rispetto del codice della strada, (dehors e ombrelloni, pedane ad altezza marciapiede) nel periodo estivo, richiudibili in alto nei mesi da ottobre a maggio, è entrato in vigore già alla fine dello scorso mese di marzo a seguito di una sentenza del TAR che aveva rigettato il ricorso delle associazioni dei commercianti che si erano opposte alle nuove norme; un primo ricorso al Consiglio di Giustizia Amministrativa aveva trovato parziale accoglimento con la emissione di una ordinanza che aveva sospeso “il solo regime transitorio del regolamento impugnato, al fine di scongiurare la decadenza automatica di concessioni non ancora scadute”.[su_spacer]

Una parte (non maggioritaria), meno di 10 su circa 200 esercenti interessati si era nuovamente rivolta al Cga chiedendo comunque la sospensiva del regolamento e aveva deciso di non adeguarsi in attesa del suo pronunciamento. Con l’ordinanza di ieri, 26 maggio, il supremo Consiglio mette la parola fine sulla querelle: “Ritenuto che la presente istanza [dei ricorrenti] parrebbe preordinata, più che all’esecuzione di tale ordinanza, alla modifica in senso ampliativo del suo perimetro applicativo senza che ne ricorrano i presupposti …. Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, in sede giurisdizionale, respinge l’istanza” si legge nel documento ufficiale.[su_spacer]

Il Sindaco Rizzo è sicuro che alla fine tutti col tempo si renderanno conto che il nuovo regolamento non potrà che rendere più bello e ordinato il paese: “Già abbiamo raccolto il parere grandemente favorevole dei primi turisti della stagione, nonché della stragrande maggioranza dei cittadini sanvitesi, già circa 190 strutture si sono o si stanno adeguando, appena lo faranno anche le altre poche attività rimaste – dice – San Vito lo Capo con il nuovo arredo urbano e una zona a traffico limitato ampliata nello spazio e negli orari sarà ancora più accogliente e appetibile”, in ogni caso l’Amministrazione Comunale è sempre aperta a raccogliere esigenze e consigli migliorativi sul provvedimento, nel solo interesse generale.