In visita ufficiale ad Erice, ospiti del Prof. Antonino Zichichi presso la Fondazione Ettore Majorana, l’Assessore alla Sanità Baldo Gucciardi ed il Direttore Territoriale Glenn M. Vanden Houten per Europa ed Africa e Marida Straccia referente per l’Italia di American Heart Association.[su_spacer]

Motivo dell’incontro – promosso dall’Associazione di Volontariato P.A. Il Soccorso di Trapani, tra l’ente scientifico di formazione e l’Assessore, un confronto chiaro e schietto sulle difficoltà nel mondo della formazione sanitaria rivolta ai professionisti ma soprattutto ai “laici” nella Regione Sicilia.[su_spacer]

L’ AHA, il più grande ente a livello mondiale nel settore della formazione sanitaria, dopo aver prospettato l’ampio panorama delle attività formative sulla prevenzione dei rischi cardiovascolari, ha proposto di avviare un iter di collaborazione volto a garantire una specifica formazione qualificata in Sicilia ma soprattutto integrata con quella già strutturata.[su_spacer]

La “Missione” di base é quella di salvare la vita ad un numero sempre più alto di cittadini, ha dichiarato Vanden Houten. La nostra metodologia formativa é basata soprattutto sulla pratica. Quello che auspichiamo é un unico protocollo di intervento applicato da quanti si occupano di primo soccorso.[su_spacer]

L’Assessore Gucciardi si é mostrato molto interessato a sperimentare questa nuova metodologia specificando che l’ obiettivo da raggiungere deve comunque essere l’ integrazione tra le reti di pronto intervento, sia sul campo delle malattie cardiovascolari che sulla politraumatologia. In questo momento si sta lavorando sulla “ricostituzione” del sistema sanitario, ha ribadito l’assessore, con particolare attenzione alle emergenze poiché si é acquisita consapevolezza della fondamentale importanza del “tempo di intervento”, l’intervallo di tempo che intercorre tra il momento in cui arriva il problema ed il tempo della risoluzione in ambiente ospedaliero. Per questo la possibilità di formare un contesto sociale di operatori laici che ci consente di migliorare la rete di emergenza-urgenza. “La salute deve essere legata alla sanità”-, sottolinea l’Assessore Gucciardi.[su_spacer]

L’Associazione “Il Soccorso” lavora da anni su questo campo: “ingentilisce i cuori, sensibilizza al problema del primo soccorso e dell’ intervento sulle cardiopatie”- sottolinea Pino Aceto de Il Soccorso. “L’educazione sanitaria” risulta funzionale al miglioramento dell’intervento di emergenza, “non é detto che la salvezza stia esclusivamente in ospedale” -ribadisce Gucciardi. L’ass. Gucciardi propone un incontro programmatico operativo anche con i dirigenti dell’ente scientifico in presenza dei tecnici dell’assessorato.