Emergenza rifiuti, CODICI presenta interrogazione in procura

Con la conclamata interruzione del servizio di conferimento presso al Discarica di Contrada Borranea, impianto gestito dalla Trapani Servizi spa, le conseguenze si ripercuoteranno inevitabilmente sulla cittadinanza e sui territori oltre che sulle amministrazioni comunali.
“Una discarica quella di Borranea che per sei anni avrebbe messo al sicuro la città di Trapani da emergenze -dichiara il segretario dell’associazione di consumatori e utenti CODICI, l’Avv. Vincenzo Maltese- e invece ci troviamo a far i conti con la spazzatura che già da oggi si vede per le strade della città con i cassonetti stracolmi, conseguenza solo di mancanza di programmazione e immobilismo di un Governo regionale che sta portando i siciliani e cittadini alla deriva in tutto e per tutto, con notevoli danni di immagine oltre che per più gravi motivi di Ordine pubblico, igiene e salute per i cittadini”.[su_spacer]
Com’è noto l’emergenza ha valenza regionale e non riguarda solo la provincia di Trapani,  anche in questo caso i cittadini rischiano di pagare colpe non loro ma frutto di mala gestio di un servizio pubblico.
Pertanto, in giornata l’Avv. Vincenzo Maltese depositerà presso la Procura della Repubblica un esposto-denuncia che invierà per conoscenza anche al Prefetto di Trapani,  affinchè si faccia luce fino in fondo sulle responsabilità di tale “ennesima vergogna tutta in salsa siciliana”.