ABUSO D’UFFICIO PER ANTINORO SINDACO DI FAVIGNANA…… NEL 2013!

Una tegola a ciel sereno è caduta sulla campagna elettorale di Favignana. L’ha fatta cadere la procura della Repubblica di Trapani che ha chiuso a pochi giorni dalle elezioni, un’indagine che andava avanti d anni. Conclusa con un avviso di garanzia per Lucio Antinoro, l’ex sindaco delle Egadi, accusato di abuso d’ufficio.

Un’accusa nella quale incorrono tutti o quasi i sindaci del Paese. Nello specifico Antinoro è accusato di avere reiterato l’incarico a tre dipendenti nel ruolo dirigenziale oltre i termini stabiliti. Si era nel maggio del 2013, sotto la campagna elettorale, ed il sindaco del tempo, Lucio Antinoro appunto, impossibilitato ad esperire altre soluzioni si vide costretto a reiterare l’incarico.

Per Antinoro una notizia assolutamente inattesa che lo ha sconvolto, tanto da pensare di chiudere anzitempo la sua campagna elettorale. Proprio durante il suo comizio di apertura si era vantato, giustamente, di non aver mai ricevuto neanche un avviso di garanzia. Per Antinoro è sempre stato un punto d’onore. Poi la grande solidarietà che ha ricevuto da tutto il gruppo che lo sostiene in questa campagna elettorale, dai suoi familiari, dagli amici che lo hanno convinto a continuare. In fondo si tratta di un avviso di garanzia e comunque per un semplice abuso d’ufficio. Nulla di amorale che possa mettere in dubbio, come gli hanno detto i suoi amici “la tua correttezza, la tua onestà”.

Antinoro alla fine ha ceduto e la campagna elettorale della lista “Insieme per le Egadi”, continua.

 

                                                                            A.V.