Bando mobilità infermieri, Nursind diffida l’Asp

Non si placa la polemica sul bando di mobilità dell’Asp di Trapani per 43 infermieri. Il sindacato Nursind difeso dagli avvocato Paolo e Gaspare Viscò ha diffidato l’Asp a ritirare il bando di gara del 29 gennaio scorso perché tra l’altro i criteri di attribuzione dei punteggi premiavano il colloquio e quindi la discrezionalità a discapito dei titoli e quindi dell’esperienza.
Il Nursind ha chiesto adesso di conoscere lo stato della procedura e di ritirare il bando o modificarlo con criteri “che assicurino i principi di buon andamento della pubblica amministrazione.”
Il sindacato guidato a Trapani da Salvatore Calamia ha chiesto anche un incontro all’assessorato regionale alla Sanità per discutere sulla proroga del personale del comparto con contratto a tempo determinato in scadenza il 30 giugno. Intanto a ridosso della richiesta, da parte dell’assessorato è arrivata una comunicazione che invita le Asp a prorogare i contratti. 
Altro tema d’attualità sollevato dal Nursind riguarda i lavori all’ospedale di Alcamo. Calamia ha chiesto notizie su finanziamenti e procedure, per capire in sostanza a che punto è l’iter e cosa manca ancora per l’inizio delle opere.