Avviato l’anno sociale 2018/19 del Lions Club Trapani

Sotto le insegne del “Centro Primo Soccorso Tartarughe Marine”, istituito dall’Area Marina Protetta Isole Egadi, e collocato all’interno del ”Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica “, il Presidente Marzio Ingoglia, alla presenza di un nutrito gruppo di soci Lions, per il Service: “Tutela Ambiente e Territorio” ha formalmente adottato una tartaruga, Rita, chiamata così in onore del premio Nobel per la medicina Levi Montalcini.

Rita, ricoverata il 21 maggio 2018, ferita gravemente per l’ingestione di un amo da palangaro, attraverso la donazione fatta dal Lions Club Trapani, potrà usufruire delle cure presso questo particolare “ospedale” per un mese (tale è la previsione) in attesa di ritornare nel suo habitat abituale. Ogni tartaruga, al momento del rilascio in mare, sarà monitorata attraverso un particolare sistema di GPS satellitare, per continuare ad essere “protetta” anche dopo.
Il Service è stato anche l’occasione per visitare uno dei più grandi Musei di Archeologia Industriale, il “Museo delle Tonnare” istituito dalla Regione Sicilia all’interno dello Stabilimento Florio. Guida d’eccezione per la visita il socio Luigi Biondo che, come Direttore della Struttura Museale, ci ha fatto da cicerone, coadiuvato da un vecchio tonnaroto.
Suggestivo attraversare le grandissime “camere” della vecchia Tonnara Florio, ed ascoltare aneddoti e canti della “mattanza”  dalla viva voce di chi ha vissuto, in altre condizioni ed in altri tempi, quei luoghi. All’intensa giornata, a bordo della nave Gaia, che ha dapprima fatto scalo all’isola di Levanzo per un rigenerante bagno nelle acque delle Egadi, hanno partecipato soci Lions dei Club di Castelvetrano, Salemi, Palermo, Partinico, ma anche tantissimi bambini. (G.G.)