CINEMADAMARE, AD ERICE CON MARGARETHE VON TROTTA DAL 29 LUGLIO AL 5 AGOSTO

Per il terzo anno consecutivo Cinemadamare, il più grande raduno al mondo di giovani cineasti, fa tappa ad Erice. Ospiti della carovana cinematografica internazionale circa 100 giovani filmmaker provenienti da ogni angolo del mondo che, durante la settimana di permanenza nel borgo medievale, unica tappa in Sicilia di Cinemadamare, realizzeranno venti cortometraggi. La rassegna aprirà il cartellone di eventi Ericestate organizzato dal Comune di Erice e dalla Fondazione Erice Arte.

Alla serata inaugurale del 29 luglio, in piazza San Giuliano a partire dalle 21.30, parteciperà la regista, sceneggiatrice e attrice tedesca, Margarethe von Trotta, esponente del nuovo cinema tedesco, già vincitrice, nel 1981, del Leone d’Oro a Venezia, con il film “Anni di piombo”. Ad Erice, domenica 29 luglio von Trotta presenterà il film “Rosenstrasse”, pellicola del 2003, esempio significativo di opposizione agli eventi dell’olocausto, e la sera successiva il film girato nel 1993, ” Il lungo silenzio”, con Carla Gravina, Jacques Perrin, Alida Valli, Ottavia Piccolo. La pellicola, che ha vinto numerosi prestigiosi premi, racconta il destino delle mogli di quei magistrati che conducono una vita blindata, prigionieri delle misure di sicurezza, e che tuttavia vengono uccisi.

Lunedì 30 luglio, alle 11 al Teatro Gebel Hamed, è programma la presentazione di Cinemadamare2018 Erice. Nel corso dell’incontro, a cui parteciperà l’assessore regionale turismo, sport e spettacolo Sandro Pappalardo ed il sindaco di Erice Daniela Toscano, saranno illustrati il programma dettagliato della settimana ericina del Festival, oltre che i dettagli della speciale formula organizzativa e il peculiare format formativo/produttivo del più lungo Travelling Campus di cinema del mondo. A seguire, Margarethe von Trotta terrà un workshop con i filmmakers che partecipano al Festival. L’incontro con la regista tedesca, così come gli altri workshop, saranno aperti al pubblico.

Ogni sera invece in piazza San Giuliano Cinemadamare Erice 2018 propone la visione di tre cortometraggi iscritti al concorso principale della Rassegna (con titoli provenienti da 72 Paesi), dove è il pubblico a votare il corto che accederà alle fasi finali della competizione. Martedì 31 luglio ospite di Cinemadamare è Monica Maurer: la produttrice e regista tedesca, che vive da decenni in Italia, presenterà il suo documentario dal titolo “Paolo e Vittorio Taviani”. Mercoledì, nell’ambito delle attività di formazione che il Festival propone ai suoi partecipanti, è in programma presso il teatro Gebel Hamed, un workshop del regista e direttore della Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia, Pasquale Scimeca, che in serata presenterà al pubblico di piazza San Giuliano il suo film del 2014, “Biagio”.

La settimana di Cinemadamare ad Erice continua giovedì con la consueta proiezione dei cortometraggi iscritti al concorso principale, e dei film: “La sedia della felicità” di Carlo Mazzacurati (giovedì 2 agosto) ;“Brutti e Cattivi” di Cosimo Gomez (venerdì 3); “Easy”, di Andrea Magnani (venerdì 4). Sabato, la serata finale, è in programma la Weekly Competition, con la proiezione dei cortometraggi girati ad Erice dai filmmaker che partecipano al Festival e la premiazione dei migliori lavori. Tutte le proiezioni e le attività saranno aperte a tutti. Cinemadamare è un evento organizzato in partnership con 31 Università e Scuole di Cinema di tutti i continenti. Il tour 2018 è iniziato il 14 giugno e terminerà a settembre al Lido di Venezia, durante la Mostra internazionale d’Arte cinematografica.