Mazara Del Vallo, “Il tuo gesto per la comunità” una mostra sugli interventi con l’8×1000

Prende il via venerdì sera – nell’ambito del “Ciancio Fest”, la festa organizzata dalla parrocchia Maria Ss. Madre della Chiesa a Marsala – l’iniziativa “Il tuo gesto per la comunità”, promossa dal giornale diocesano Condividere (edito da “Associazione Orizzonti Mediterranei”) e mirato alla promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica e dei valori del Sovvenire. Il progetto presentato dalla testata giornalistica affiliata alla Fisc (Federazione italiana stampa cattolica) è risultato tra i 14 finanziati a livello italiano e l’unico in Sicilia. Le giornate dedicate alla promozione degli interventi realizzati col contributo dell’8×1000 saranno quattro in Diocesi (Marsala, Mazara del Vallo, Partanna e Castelvetrano), che saranno realizzate entro dicembre. Si inizia proprio venerdì sera, nello slargo parrocchiale a Ciancio (Marsala) con l’apertura della mostra fotografica “Dai progetti…alle opere”: sedici pannelli che raccontano gli interventi di restauro conservativo e di manutenzione ordinaria e straordinaria nelle parrocchie della Diocesi, che sono stati possibili grazie al contributo dell’8×1000, fondi che ogni contribuente decide di destinare nella propria dichiarazione dei redditi. Dalla chiesa storica dei Santi Filippo e Giacomo, alla chiesa madre di Marsala, al Seminario vescovile, alla chiesa del Purgatorio di Santa Ninfa.

Durante la serata sarà anche allestito un gazebo informativo, dove verrà distribuito materiale promozionale e gadgets. «Il cittadino dona e il dovere di ogni Diocesi è quello di rendicontare come le somme vengono impegnate e spese – ha ribadito il Vescovo monsignor Domenico Mogavero – la trasparenza è un obiettivo esigente. La democrazia diretta che sta alla base dell’8×1000 è una democrazia solidale, perché le risorse messe a disposizione della Chiesa tornano tutte alla società, in forma diretta o indiretta». «Questa mostra fotografica – ha ribadito il direttore responsabile di Condividere, Max Firreri (che l’ha pensata e realizzata insieme a Ninni Scovazzo e Filippo Azzarito) – vuole essere la testimonianza di cosa in questi anni si è realizzato nelle parrocchie della Diocesi. Alla scelta dei cittadini di destinare l’8×1000 alla Chiesa cattolica, corrisponde l’impegno concreto sul territorio con l’utilizzo delle somme».