Trapani, possibili precipitazioni e strade come trappole: urgente manutenzione di tombini.

Le incerte condizioni meteorologiche hanno portato in queste ore nubifragi e allagamenti in diversi Comuni del Belice e del Palermitano.

Da un sopralluogo in diverse strade del Comune di Trapani tombini e caditoie sono in pessime condizioni e ostruite da rifiuti e cartacce di ogni genere, commentano l’Avv. Vincenzo MALTESE – presidente dell’Osservatorio per la Legalità e il dott. Marco Amato, responsabile dello sportello del cittadino del Codici.
Trapani continua ad avere i problemi di sempre: il manto stradale presenta diversi dislivelli e autentiche trappole quando le buche sono piene di acqua.
Per questo,  come ogni anno, chiediamo che l’amministrazione si attivi con urgenza a ripulire caditoie e tombini delle arterie stradali, in particolare per quelle strade spesso allagate alle prime forti piogge autunnali, quali via Virgilio, via Archi e le loro traverse e intersezioni. Per via Virgilio in particolare bisogna togliere gli aghi dei pini dai marciapiedi che poi con le piogge andrebbero ad occludere le caditoie.
Per evitare il ripetersi di quanto accaduto nel 2011, chiediamo anche un intervento sulla via G.B.Fardella, con le parallele via Vespri e via Marino Torre, e via Conte Agostino Pepoli, strade dove in quella brutta circostanza, per l’enorme volume di acqua caduta dal cielo, concludono Vincenzo Maltese e Marco Amato il legale, diversi esercizi commerciali subirono ingenti danni alle loro attività commerciali.