“La parola, rischi umani e vantaggi divini”, sesto appuntamento della rassegna letteraria Terrazza d’Autore

“La parola: rischi umani e vantaggi divini”, questo il titolo del prossimo appuntamento di “Terrazza d’Autore” che vedrà ospite il professore Alessandro Bertirotti, antropologo della mente, il 27 agosto prossimo, a Trapani.

Il tema portante dell’edizione 2018 della rassegna – quello della PAROLA – sarà declinato, in questa occasione, alla luce delle acquisizioni dell’Antropologia della mente che studia l’Uomo e la sua evoluzione dal punto di vista mentale.

In questo appuntamento saranno esplorate alcune delle caratteristiche fondamentali del linguaggio umano, della parola, sia come modalità per entrare in contatto con gli altri, con la realtà delle cose concrete, sia come occasione di avvicinarsi a ciò che non comprendiamo, al mistero, come è Dio in qualsiasi religione del mondo.

“Sarà interessante – commenta il professore Bertirotti – scoprire la lungimiranza della Tradizione e i limiti interpretativi della razionalità umana per approdare, forse, ad una visione che ammette e percepisce il mistero come una futura (ma antica) forma di conoscenza”.

Nello spirito che connota la rassegna, che è quello di focalizzare l’attenzione su testi della grande Letteratura e della Poesia italiana e internazionale, non mancheranno, ad accompagnare la chiacchierata condotta da Ornella Fulco, le letture con la voce di Stefania La Via. Un incrocio di prospettive e suggestioni che fa di questo sesto appuntamento con Terrazza d’Autore un’occasione da non perdere.

L’incontro, come sempre ad ingresso gratuito, si svolgerà presso Villa Pampalone (via Nicolò Rodolico 1) a Trapani, a partire dalle 18.30.

La rassegna, che quest’anno ha tagliato il traguardo delle 13 edizioni consecutive, si chiuderà con un encore in programma l’1 Settembre, alle ore 18.30, al Molino Excelsior di Valderice, dal titolo la “La Parola difficile. La poesia di Francesco Piccininno”, a cura di Stefania La Via.

 

ALESSANDRO BERTIROTTI

Professore universitario e antropologo della mente, si propone nel panorama didattico come un ricercatore del comportamento umano. Docente di Psicologia per il Design presso il Dipartimento di Architettura e Design della Scuola Politecnica dell’Università degli Studi di Genova, e di Antropologia della mente presso la Universidad Externado di Bogotà, è spesso invitato a congressi e conferenze su argomenti di neuroscienze, antropologia e comportamento umano. Autore di libri, ha oltre sessanta pubblicazioni a suo attivo. “La mente Ama” e “Diversamente Uguali” sono due esempi di suoi recenti progetti editoriali voluti per trovare le chiavi di accesso alla comprensione del mondo e, soprattutto, del messaggio da applicare al quotidiano. Presidente dell’associazione Filomati (http://www.filomati.org/) sostiene e divulga cultura e spunti di riflessione. Collabora con diverse realtà del panorama mondiale nei settori di formazione, informazione e cooperazione. È anche Vice Segretario Generale della ong CCLPW-UNEDUCH, Decano e Rettore Onorario del Consiglio Accademico Internazionale, all’interno dell’ONU e della UE (http://cclpworldwide.com/esi/).