Premio Riviera dei Marmi, il gruppo consiliare “Condividi” di Custonaci non approva i modi di agire

Di seguito la nota integrale del gruppo consiliare Condividi di Custonaci

Nella giornata di oggi 14 settembre si svolgerà nei giardini comunali, ancora in costruzione, la cerimonia di consegna dei premi “Riviera dei Marmi”.

L’ultima rassegna risale a 50 anni addietro, era il 1968.  Il Comune, con una conferenza stampa, una intensa pubblicità nei social e nei giornali locali attribuisce alla manifestazione una grande risonanza di cui si sconosce l’interesse, l’importanza e le finalità. Come Consiglieri Comunali abbiamo ricevuto l’invito allo stesso modo di altri cittadini del paese. Non siamo stati coinvolti, sconosciamo gli atti che istituiscono il premio e ne regolano la partecipazione come pure una commissione che assegna i premi. L’Assessore alla Cultura e il Sindaco, con una improvvisazione di altra epoca, organizzano, individuano e premiano. Tutto ciò avviene come se il Comune fosse una associazione culturale che opera all’interno di un proprio statuto. 

 Il nostro gruppo è favorevole al ripristino del “Premio Riviera dei Marmi” ma ciò, a distanza di 50 anni, doveva avvenire all’interno di un confronto civile e democratico dei rappresentanti del popolo, con il supporto delle associazioni culturali del paese. Bisognava analizzare ed aggiornare il premio agli sviluppi socio-economici intervenuti nella nostra Custonaci. Non condividiamo questo modo di procedere privo di trasparenza e a volte di legalità. Ci dispiace fare questo comunicato, ma non potevamo permetterci di far passare inosservato un modo di agire che non ci appartiene.

Nella speranza di una vera riflessione comune, il nostro gruppo rimane sempre disponibile a concordare iniziative utili nell’interesse di Custonaci.

      I Consiglieri del Gruppo Consiliare Condividi

Giuseppe Morfino, Antonina Cusenza, Elena Angelo, Giovanbattista Mazzara, Carlo Guarano, Rosalia Sugamele, Vita Reina