Pallacanestro Trapani, quarto posto al Torneo di Castel San Pietro

Weekend sottotono per la Pallacanestro Trapani al quadrangolare di Castel San Pietro: per i granata quarto posto, frutto di due ko consecutivi contro Bologna e Bergamo.

Nella prima partita i granata hanno perso per 67-50 contro la Fortitudo Bologna, una partita in cui la Effe è stata avanti per tutti i 40 minuti, con Trapani che cerca invano di accorciare le distanze. 

La storia si ripete ieri sera nella sfida con Bergamo, con Trapani che rincorre gli avversari fin dalle prime battute ma ogni tentativo di rientrare nel match viene tempestivamente respinto dai lombardi con il risultato finale di 78-92. Forse la sconfitta in semifinale con la Fortitudo è stata in qualche modo più facile da “accettare”, con la consapevolezza della portata della formazione a disposizione del coach biancoblu Antimo Martino, un roster costruito per il raggiungimento di un obiettivo importante come la promozione diretta.

La sconfitta di ieri con Bergamo nella finale terzo-quarto posto è stato invece un boccone amaro, difficile da mandare giù. La squadra di coach Dell’Agnello era considerata un avversario alla portata dei granata. Le difficoltà sono state evidenti sia in attacco, con soli 50 punti segnati contro Bologna, che in difesa: sono stati 92 i punti subiti da Bergamo, troppi per una squadra come quella di coach Parente con un’impronta difensiva notevole.

Resta comunque il fatto che Trapani è una squadra giovane e per quattro quinti nuova e avrà ancora bisogno di un po’ di rodaggio prima di trovare i giusti equilibri. 

I granata questo weekend hanno affrontato un banco di prova interessante, che ha sollevato pregi e difetti.

Gli uomini di coach Parente rientrati oggi in sede, da domani continueranno la preparazione. Sabato e domenica la squadra sarà impegnata a Reggio Calabria nel Torneo di Sant’Angelo, si tratta dell’ultimo impegno prestagionale, poi sarà campionato.