Udinese Forese Academy, presentato il progetto

Si è tenuta presso la Sala Piscine dei campi Forese, la conferenza stampa di presentazione del progetto Udinese Forese Academy. Alla presenza dei componenti della società e della moderatrice dell’incontro Claudia Parrinello, sono intervenuti:
Mario Franzone (Ref. Nazionale Progetto Udinese Academy): «Parto dal progetto. La famiglia Pozzo ha deciso di prendere con massimo impegno il progetto Udinese Forese Academy. Il mio compito in questo momento è quello di valutare le società affiliate. Alla Forese, ho capito la grande volontà di portare avanti il progetto Udinese Forese Academy e i campi sono di grande livello. Sono contento che un membro della società è venuto a fare il corso di formazione da noi Udine. Il nostro obiettivo è quello di portare nella squadra un ragazzo da ogni parte di Italia. Noi siamo convinti, che con il lavoro possiamo raggiungere grandi obiettivi. Il nostro punto di forza è la formazione dei tecnici preparati e che portano in giro le stesse linee guida e credo che porteranno un grande risultato. Le visite saranno mensili, una sarà con un tecnico, un’altra con l’osservatore e così via. La nostra scuola di formazione è molto intensa. Il mister Bauleo ha vissuto il nostro corso che iniziava dalle 9 di mattina alle 9 di sera e la parte pratica la facevano sul campo. Gli allenamenti del settore giovanile, sono aperti tutti i giorni e la nostra idea è quella di portare i tecnici in campo con il settore giovanile. Dal primo Ottobre, ci sarà una banca dati video che trasmetterà gli allenamenti del settore giovanile e della prima squadra e li mettiamo a disposizione dei tecnici affiliati. Faremo delle dirette ai genitori su quello che succede non solo qui ma anche a Udine. Conoscerete tutto lo staff dell’Academy. Abbiamo individuato sei allenatori per tutta Italia e hanno quattro settimane di formazione perché reputiamo che possono andare in giro a dire tutti la stessa cosa. Ogni due settimane, ci sarà una trasmissione dedicata all’Academy su Udinese Channel. Stiamo organizzando un’amichevole di sabato tra tutte le affiliate sportive. Ci sarà un campionato Regionale dove la finale si disputerà alla Dacia Arena. Ci sarà un macro-raduno, dove si svolgerà nei campi di competenza. Li vedremo chi sarà interessante per noi da portare Udine, rispettando le norme Federali.
Elena Avellone (delegata Provinciale C.O.N.I. Trapani): Ringrazio la società per avermi dato l’opportunità di venire a questo incontro. Il futuro sono i nostri ragazzi e confermo la grande validità delle persone che lavorano all’interno della società, perché svolge l’attività motoria ad altissimi livelli. Lo staff si impegna moltissimo per i nostri ragazzi e fanno dell’attività multidisciplinari. I tecnici sono straordinari per il ruolo che svolgono nei confronti dei bambini. Ai genitori dico che spetta ai tecnici svolgere il ruolo di genitori durante le attività motorie
.
Bruno Lombardo (Presidente Provinciale F.I.G.C. Trapani): “Sono convinto che i genitori sono entusiasti del lavoro che sta svolgendo la società. Noi come Federazione Gioco Calcio siamo presenti sul campo e teniamo molto all’attività generale, guardando tutto con grande attenzione. Noi vogliamo collaborare in questo genere di iniziativa e dobbiamo fare in modo che questi giovani raggiungano grandi traguardi. Ringrazio il professore Tallarita e a tutta la società. Uno dei problemi di questa città è l’impiantistica e cercheremo un’intesa con le Pubbliche Amministrazioni, perché questi problemi sono sempre stati di secondo piano e, il diritto alla pratica allo sport, è molto importante”.
Pina Mandina (Preside dell’Istituto Alberghiero di Erice): “Ringrazio Giuseppe Tallarita e ringrazio la squadra dei miei ragazzi dell’Istituto Alberghiero per questa demo. I miei ragazzi hanno proposto delle bevande energetiche e spero che questa collaborazione con la società duri nel tempo”.
Mimmo Poma (Presidente Provinciale A.I.A. Trapani): “Io volevo rafforzare gli interventi della delegata e del Presidente del Coni. Quello che devono fare i ragazzi è il rispetto delle regole di vita. C’è tempo per imparare il regolamento gioco Calcio. Noi arbitri stiamo visti con un occhio particolare e noi dobbiamo sfatare questo tabù. L’augurio che faccio e che da questo gruppo di ragazzi nascono degli uomini sia in campo che fuori”.
Accardi: “Vorrei ringraziare la società e ai genitori per essere venuti. Quando vado a fare le verifiche, una cosa importante di una società è la struttura piramidale. Rassicuro i genitori perché la base di questa società è buona. A fare crescere i giovani dal punto di vista calcistico, ci pensano gli allenatori.
Armando Fodale (Panathlon Club Trapani): “Io rappresento in questa sede, la Panathlon Club di Trapani e consegno questa pergamena alla struttura per farsi che lavorano sapientemente. Abbiamo la carta dei diritti e dei doveri del bambino. Ne vale la pena approfondirlo”.
Augusto Onorati (Presidente A.I.A.C. Trapani): “In qualità di Presidente di allenatori, volevo ringraziare Peppe Tallarita. Per quanto riguarda i ragazzi, si devono impegnare molto per crescere. Sono molto fiducioso negli allenatori. La Figc ha allargato il corso di allenatori anche alle donne e mi auguro che, il Presidente, faccia il suo dovere per creare la squadra femminile calcistica.
Francesco Paolo Sieli (Presidente del S.M.M.S. Trapani): “Apprezzo molto l’organizzazione dell’Udinese Forese Academy. La società è molto preparata è organizzata molto bene dall’inizio. Le condizioni vengono sempre attenzionati dalla nostra struttura; il Centro di Medicina Sportiva. La nostra macchina di vita e la qualità dobbiamo tenerla bene e in ottime condizioni”.
Grazia Spada (Presidente della Commissione Sport, Turismo e Spettacolo di Trapani): “L’amministrazione ha stanziato dei fondi per gli impianti sportivi e ci stiamo lavorando in questi giorni. Stiamo rivedendo i regolamenti sportivi per quanto riguarda gli impianti e l’iter per migliorare il tutto. Voglio dire che il progetto Academy, che sta portando avanti la famiglia Parisi, è molto interessante e io, sono una delle mamme di questi ragazzi che stanno lavorando bene con i mister”.
Mario Gabriele (Responsabile del settore giovanile del Trapani Calcio): “Porto il saluto da parte della società del Trapani Calcio e consegno lo stemma a Peppe Tallarita e vi auguro un buon lavoro”.
Alla fine della conferenza, è stato allestito un aperitivo preaparato dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Erice.