Prime piogge: Pizzolungo in tilt.

4611

Sono state sufficienti le prime piogge autunnali per creare il caos sulla statale costiera che collega Trapani con Lido Valderice. Il tratto più critico: Pizzolungo, dove, all’altezza dell’hotel Tirreno, diversi automobilisti sono in questo momento impossibilitati a procedere la marcia. Secondo la segnalazione appena giunta ai nostri uffici, le autovetture sono bloccate lungo le carreggiate invase dall’acqua piovana: «Diversi centimetri, tanto da bagnare le candele dell’auto e bloccare il motore», ci riferiscono. Il risultato è quello che vedete in foto: l’auto, impantanata in mezzo alla strada, «ostruisce il passaggio ad un eventuale mezzo di emergenza», testimonia un automobilista. «Abbiamo avvisato i vigili urbani e la polizia, – aggiunge – ma ancora, nulla».

Intanto la pioggia continua a cadere ma, non avendo opportuni sbocchi per defluire, si accumula lungo la strada, rendendo impossibile il transito di mezzi e pedoni. Chi punta il dito contro gli amministratori, chi contro coloro che hanno effettuato i lavori di realizzazione dello spartitraffico, fatto sta che ogni anno la storia si ripete. Lo sanno bene gli abitanti del posto: «Storia di ogni volta per arrivare a casa, grazie a qualche scienziato!», commentano. Quello di oggi pomeriggio non è infatti un caso sporadico.

Tra i malcapitati anche un turista, il quale si dichiara incredulo. Che una semplice pioggia possa creare un disagio del genere? Ciò che allarma più di ogni altra cosa non è la pioggia, rimasta entro la media stagionale. La vera preoccupazione è che sembra si sia capovolto il senso di ciò che  è normale: due gocce di pioggia e via Virgilio, la Litoranea, via Nausica e tante altre abbracciano così tanta acqua  da sfidare Venezia! E per noi trapanesi tutto ciò ormai è “normale”!

«Cosa aspetta ancora l’amministrazione ad intervenire?», chiedono i cittadini.

Il disappunto di un turista?