Marsala, uomo ferito da colpo di pistola

Restano molto gravi le condizioni di Antonino Mistretta, l’uomo che nella notte tra sabato e domenica a Marsala è stato ferito da un’arma da fuoco. Sulla vicenda indagano il commissariato di polizia di Marsala e la squadra mobile di Trapani per far luce se si tratti o meno di tentato omicidio. Sono stati già ascoltati diversi testimoni: ciò che emerge è che il Mistretta, classe 1970, è stato trasportato inizialmente da un amico al “Paolo Borsellino” di Marsala, poi la scoperta: non si trattava di una ferita leggera come paventato ma di un colpo profondo, tra la scapola e la nuca, con la fuoriuscita di tanto sangue. Da lì il trasferimento al “Villa Sofia” di Palermo dove adesso l’uomo, incensurato, si trova in coma farmacologico.

Dalle prime indagini, è stata ritrovata una pistola di piccolo calibro all’interno di una vettura. C’è ancora tanto da chiarire sulla vicenda, le forze dell’ordine continuano a lavorare per vederci chiaro.