Libertas Alcamo trascinata da “Lollo” Genovese

250

Partita elettrizzante con punteggio ad elastico. La Libertas annulla in tre occasioni diverse il vantaggio in doppia cifra della Torrenovese, passa anche sul parquet della squadra maggiormente accreditata alla vittoria finale e porta a sette la strepitosa striscia di vittorie consecutive.

Le “Aquile dei Nebrodi” recriminano per l’infortunio allo stratosferico Bricis, out per un infortunio alla caviglia a metà del terzo periodo quando, per onore della verità, le due formazioni si trovavano in perfetta parità: 52 – 52.

Gara andata avanti fra mille emozioni con break e contro-break. I primi già in avvio con la Torrenovese che schizza sul 13 – 5 e con la Libertas che ricuce subito piazzando un perentorio 7 a 0 con Andrè, Tagliareni e la prima “bomba” di Lorenzo Genovese. Strepitosa la performance finale da tre punti per il play alcamese, classe 2000, capace di uno straordinario 6 su 8 con un paio di triple da circa 9 metri.

Il quintetto alcamese va sotto pure nel secondo periodo e risente anche, come rotazioni e fiato, della mancanza di “Ciccio” Genovese. Ma proprio il carattere della Libertas e la pazienza nel gestire l’andamento del match dimostrano che il primato in classifica non è un caso. Arrivano recuperi e punti di Manfrè mentre Piarchack conferma la sua crescita con stoppate, rimbalzi e canestri. Si va al riposo lungo con la Torrenovese ancora avanti ma di soli 7 punti.

Al rientro in campo Dragna, marcato in maniera arcigna nei primi due periodi, comincia a trovare maggiori spazi anche perché i locali, per tenere a bada le qualità degli avversari, sono costretti a sobbarcarsi di falli.  Tagliareni, Nicosia e ancora Genovese rimettono il match in parità e torna sul parquet Andrè, in panca per una botta subita al braccio. Il capitano firma ottimi movimenti e comincia ad arpionare tantissimi rimbalzi. Le due squadre vanno avanti punto a punto ma nel finale Sgrò e Giorgio Busco issano nuovamente la squadra di Torrenova a +7.

Comincia l’ultimo periodo e Manfrè sigla immediatamente un’azione da tre punti (canestro più aggiuntivo). Ferrara getta nella mischia anche Agrusa, fermo per tutta la settimana, e Alcamo tiene testa ai nebroidei. Il “PalaTorre” si infiamma ma senza mai oltrepassare le regole e la sportività. A tre minuti dalla fine Genovese “spara” altre due mortifere granate. Nel finale la capolista infila quasi tutti i liberi 5/6 (Tagliareni, Andrè e Dragna). I padroni di casa vanno in lunetta, a 4 secondi dalla termine, sul vantaggio ospite di 71 – 68. Primo dentro e secondo volutamente fuori per tentare il rimbalzo. Ma le mani di Andrè sotto il tabellone sono d’acciaio, Alcamo centra una nuova impresa e il primato si consolida ancor di più.

TORRENOVESE – LIBERTAS 69-71

22-17, 21-19 (43-36), 17-17 (60-53), 9-18 (69-71)

Torrenova: Munafò, Scarlata ne, Albana, Sgrò 10, Toniann 11, Arto ne, Busco M 6, Serafino,. Munastra 5, Busco G 16, Bricis 21. Allenatore: Silva

Alcamo: Farina, Genovese 18, Nicosia 4, Abbinanti, Andrè 7, Piarchak 6, Manfrè 14, Dragna 11, Agrusa, Accardo ne, Tagliareni 11, Alfano ne. Allenatore: Ferrara