SOSPETTO CASO DI SCABBIA IN UNA SCUOLA ELEMENTARE, GIA’ SOTTO CONTROLLO

2201

A dare la notizia la stessa dirigente della “Walt Disney”, la scuola che ha sede presso l’Istituto Comprensivo “Pagoto” di Trapani: i medici hanno verificato un caso di sospetta scabbia in un alunno della classe IV.

Nel dare la notizia, la dirigente informa che sono state prese tutte le precauzioni tecniche, come è previsto dal protocollo in questi casi. La “palla” è già passata all’ASP che darà tutte le indicazioni successive alle quali attenersi. Intanto la dirigente ha già provveduto ad informare tutto il corpo docente e le famiglie perchè controllino i ragazzi verificando eventuali casi sospetti che, per fortuna, al momento non sono stati segnalati.

La stessa dirigente, la dott.ssa Giorgina Gennuso, ha anche dato le disposizioni “al fine che vengano effettuate pulizie approfondite ed idonee al mantenimento di condizioni igieniche opportune”; alle famiglie ha raccomandato di adottare anche loro misure igieniche ancora più attente del solito.

Insomma la situazione pare sotto controllo e non dovrebbe suscitare ulteriori allarmi.

Cosa è : La scabbia è una infestazione della pelle provocata da un parassita chiamato acaro della scabbia, lo Sarcoptes scabiei var. homini. La femmina di questa specie scava delle piccole ‘gallerie’ appena al di sotto della superficie della pelle, per deporvi le uova, che si schiuderanno dopo pochi giorni liberando le larve.

Come avviene il contagio:  La fonte più comune di trasmissione della scabbia, si legge sul sito del Ministero della Salute, è il contatto diretto e prolungato con un individuo infestato. Occorrono da 15 a 20 minuti di contatto perché si verifichi la trasmissione. La trasmissione è frequente tra le persone che vivono a stretto contatto: all’interno di una famiglia, negli istituti di lunga degenza, asili nido, caserme, ecc. E’, inoltre, relativamente semplice trasmettere la scabbia al partner sessuale. L’acaro non sopravvive più di 48-72 ore se lontano dall’uomo. Il contagio indiretto è raro e può avvenire attraverso il passaggio dell’acaro alla biancheria e lenzuola.

Quali sono in sintomi : Il sintomo principale è un intenso prurito che si accentua durante la notte.