ERICE: DOPO IL BLITZ ANNULLATO IL CONCORSO PER LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI

1235

La Sindaca di Erice Daniela Toscano ha deciso: “annullato il concorso per la stabilizzazione dei precari”. Una decisione ormai necessaria dopo il sorgere dello scandalo con l’irruzione di agenti della Digos mentre si svolgeva la prova,  mediante test, per la stabilizzazione di 38 precari. Un blitz giustificato dal sospetto che molti dei partecipanti conoscessero già le risposte; le indiscrezioni aggiungono che alcuni partecipanti sarebbero stati  realmente trovati in possesso delle risposte. Indagini quindi aperte alla ricerca dei responsabili, insomma di chi ha “operato” per truccare la prova.

Una tegola che certo non ci voleva per la sindaca di Erice già alle prese con altre situazioni difficili. La stessa sindaca ha provveduto a sgombrare il campo da qualunque illazione che potesse riguardare la sua amministrazione, lo fa con una dichiarazione nella quale afferma che: “ qualora dovessero emergere  fatti di reato, l’amministrazione  non esiterà a costituirsi parte civile per l’eventuale procedimento penale e, qualora dovessero risultare responsabilità in capo ai funzionari, provvedere all’adozione delle conseguenti procedure disciplinari”.

Poi, come già detto, la notizia della decisione dell’annullamento in autotutela delle procedure di stabilizzazione. Insomma a pagare saranno intanto i lavoratori precari che avevano visto l’atteso, da molti anni, traguardo della stabilizzazione. Per il resto c’è solo da aggiungere che ormai a Erice è prassi consolidata – non solo di questa amministrazione, ma anche della precedente – nel caso di “incidenti” scaricare tutte le responsabilità sui dipendenti.

A.V.