San Vito, mercato già nel vivo. Il DS Battaglia: «Mistretta al Dattilo. Arriva Maltese dal Marsala 1912. Barraco invece…»

548

Un avvio altalenante: due sconfitte e due vittorie nelle prime quattro avevano fatto storcere il naso, secondo quanto si era visto nel corso della scorsa stagione per una società neonata come lo è il San Vito. Mister Bonfiglio ha saputo trovare la quadratura del cerchio nonostante le molte uscite in estate e adesso i sanvitesi sono tornati in zona play off. L’ammissione di una partenza non semplice passa anche, e soprattutto, attraverso le parole del DS, Vito Battaglia: «Le prime giornate di qualsiasi campionato sono e rimarranno sempre sorprese per il modo di giocare e per le assenze. Abbiamo perso terreno al cospetto di grandi società come lo Sciacca, il Carini , il Fulgatore e il Calcio Popolare ma fortunatamente il mister, grazie all’apporto della società e dei giocatori, stiamo riuscendo a recuperare ciò che avremmo voluto sin dall’inizio con la consapevolezza che rimaniamo con i piedi per terra con umiltà e sacrificio».

Uno sguardo al recente passato. Alla creazione di quella squadra, con gli innesti di uomini di assoluto valore ed esperienza, che fece pensare a qualcosa di incredibile. Per Battaglia è stato più difficoltoso creare la squadra da zero o modificarla durante l’estate?
«Sicuramente il primo anno eravamo una sorpresa per tutti ed è stato difficilissimo creare una squadra dalla base. Oggi stiamo ottenendo quei risultati che ci eravamo prefissati, oggi i giocatori ci chiamano e vogliono venire da noi: questo ci riempie di gioia! Avere in società persone lungimiranti paga: il loro lavoro, dal nostro Presidente fino al mister, fatto di amore e passione lo percepiscono come una vera e propria occupazione. A loro va il mio ringraziamento. Giocatori? Vanno e vengono, la società resta, con la fiducia che riponiamo in qualsiasi giocatore facente parte di questo gruppo. E’ per questo che stanno arrivando i risultati: da uno spogliatoio sano nasce sempre qualcosa di bello».

Occhi puntati sul San Giorgio Piana, che domani arriva al Comunale. «Il san Giorgio piana merita grande rispetto. Stanno facendo bene e non vediamo L’ora di vedere queste due belle squadre all’opera in quel di San Vito».

Intanto il mercato è già aperto. Guido Mistretta saluta il San Vito per accasarsi al Dattilo, in Eccellenza: «Lo ringraziamo per il lavoro svolto, augurandogli il meglio»Il sostituto è stato già trovato: si tratta di Giovanni Maltese, ormai ex Marsala 1912. «Siamo felici di aver trovato un accordo con uno dei migliori portieri in circolazione. Siamo sicuri che ci porterà tanta esperienza»Un’altra uscita in casa San Vito: Barraco resta in Prima Categoria e si accasa alla Mazarese.