La Pallacanestro Trapani, a caccia di continuità, domani in trasferta affronta Biella

Vigilia di campionato, la dodicesima giornata porta la Pallacanestro Trapani in trasferta in Piemonte, precisamente a Biella, dove i granata domani alle 18 sul parquet dell’Hype Forum affronteranno la Edilnol allenata da coach Michele Carrea. 

Trapani, che domenica scorsa con Scafati ha ottenuti la quinta vittoria in casa su sei partite giocate, è ancora alla ricerca del primo successo in trasferta, che ha più volte sfiorato, ma che non è mai riuscita ad ottenere.

Portare a casa il bottino non sarà affatto semplice per la 2B Control, la partita di domani sarà per diversi motivi un bel grattacapo: le difficoltà di una gara in trasferta, in più su un campo notoriamente caldo e ostico, contro una squadra reduce da due vittorie nel giro di pochi giorni che hanno rilanciato le sue ambizioni. Infatti dopo la vittoria di domenica scorsa a Tortona nel derby, la Edilnol è scesa sul parquet mercoledì per il recupero della 10ª giornata e in casa ha vinto largamente contro Siena. La stanchezza per le due gare ravvicinate, però, potrebbe giocare un ruolo importante a favore dei granata.

In classifica Biella si trova a 12 punti, con una vittoria in più rispetto a Trapani. 

«Dalla prossima partita mi aspetto un passo in avanti importante dal punto di vista del gioco e della personalità. Una vittoria in trasferta potrebbe darci quella spinta necessaria a stravolgere il corso della stagione: la cura dei dettagli farà la differenza.Biella è una squadra di talento che sta giocando molto bene e, soprattutto in casa, trova energie supplementari. Per noi sarà necessario rimanere concentrati per 40 minuti senza regalare palle perse o errori banali, tamponare la loro fisicità e provare a correre in transizione. In settimana abbiamo avuto qualche intoppo negli allenamenti perché Clarke, Marulli e Renzi sono usciti un po’ malconci dalla sfida contro Scafati ma a Biella saremo al completo» ha parlato così coach Parente in conferenza stampa in vista della partita di domani. 

I due giocatori a stelle e strisce, la guardia Harrel e l’ala forte Sims, sono due armi importanti per il roster piemontese, non a caso insieme realizzano 40 punti di media. Il nucleo di italiani rappresenta una certezza per la categoria, il play è Saccaggi, l’ala piccola Wheatle, il centro Vildera, che si alterna con Chiarastella. Dalla panchina entrano a far parte delle rotazioni Pollone, Torgana e Bernetti.

La squadra di coach Parente dovrà provare a giocare la propria pallacanestro con costanza per tutti i 40 minuti, evitando eventuali blackout che potrebbero rivelarsi fatali. Concentrazione, applicazione, carattere gli ingredienti fondamentali per il successo.