È tempo di derby! Domani al PalaConad la Pallacanestro Trapani sfida la Moncada Agrigento

Metti una domenica pomeriggio alla vigilia di Natale, metti che al PalaConad va in scena un derby sentito e mai scorretto, quaranta minuti permeati di emozioni varie, tutte da vivere; metti che sarà possibile regalare un sorriso ai bambini ricoverati nel reparto di pediatria dell’ospedale della città con la Pallacanestro Trapani che ha infatti aderito all’iniziativa benefica Teddy Bear Toss. Al primo canestro su azione (non valgono quindi i tiri liberi) realizzato da una delle due squadre, dagli spalti i tifosi potranno lanciare dei peluche che verranno raccolti e poi donati dai giocatori della prima squadra ai bambini ricoverati al Sant’Antonio Abate.

Gli ingredienti cui abbiamo fatto cenno rendono certamente la partita che andrà in scena domani uno spettacolo imperdibile.

Sul parquet si troveranno di fronte la Pallacanestro Trapani di coach Parente e la Fortitudo Agrigento di coach Franco Ciani, all’ottava stagione sulla panchina biancazzurra.

Si preannuncia una partita importante e quaranta minuti difficili. Si sa, il derby non è una partita come le altre: vincerlo dà una carica d’entusiasmo che va certamente aldilà dei due punti in palio.

Un must della società biancazzura sembra ormai il puntare sulla continuità, il roster degli agrigentini è infatti formato da diversi elementi che hanno disputato la scorsa annata e conseguito i playoff.

L’anima della squadra è l’ex granata Marco Evangelisti, la cui presenza di domani è in discussione a causa degli acciacchi dell’ultimo periodo. È stata invece confermata definitivamente l’assenza di Zilli, fermo a causa di un infortunio rimediato nella scorsa giornata, al suo posto potremmo trovare Guariglia. Il top scorer della squadra è l’ala Jalen Canon con 16.7 punti di media e ben 7.5 rimbalzi. Nello spot di play l’altro usa Bell, mentre Ambrosin parte in quintetto nel ruolo di guardia. Dalla panchina giocatori giovani come Cuffaro, Fontana e Sousa che danno profondità al roster della Fortitudo. 

La prossima avversaria della 2B Control è reduce da una sconfitta amara in casa, perché di sole quattro lunghezze con la capolista Virtus Roma.

Se Trapani fino adesso ne ha vinte 5 e perse 7, numeri opposti per Agrigento che ne ha vinte 7 (di cui tre in trasferta) e perse solo 5. La Fortitudo si trova così in piena zona playoff, posizione che i ragazzi di coach Ciani tengono a consolidare; Trapani invece si trova a un passo dai playout a quota 10, ma si sa che in questo campionato solamente un paio di vittorie di fila porterebbero la squadra a tutt’altre ambizioni. 

I precedenti sono a favore di Agrigento, infatti nelle ultime quattro stagioni solo nella scorsa Trapani è riuscita a conquistare l’ambito bottino e così sovvertire il trend negativo.

Coach Parente intervenuto in conferenza stampa ha presentato così il derby: «Agrigento ha enorme talento sulle guardie, ha un roster altamente competitivo che permette a coach Ciani di avere tante varianti tattiche. Mi auguro che dalla partita contro Agrigento in poi tutti potranno fare quel salto di qualità che ci auguriamo. Fisicamente stiamo bene nonostante l’influenza di stagione abbia falcidiato la squadra.»

Appuntamento quindi per domani per il derby, ore 18 PalaConad.