Il Trapani vince una partita pazza! Tre rigori e Catanzaro battuto 2-1

Il Trapani vince una partita pazza nel “boxing day”, batte il Catanzaro e allunga proprio sui calabresi, adesso a -5 dai granata. Il solito Trapani convincente e a tratti sprecone, domina per tutto l’arco del match, a dispetto del risultato finale; i calabresi si rendono quasi mai pericolosi dalle parti di Dini e perdono la prima partita contro una siciliana in questo girone C di Serie C.

Mister Italiano rischiera ancora Taugourdeau e Costa Ferreira in difesa, mentre a centrocampo trova spazio Toscano nell’undici iniziale; IL Catanzaro opta per un 3-4-3 con Kanoute, Fischnaller e D’Ursi come tridente offensivo. Pronti-via e subito colpo di scena al Provinciale, intervento falloso di Pagliarulo su Kanoute in area di rigore, dal dischetto il senegalese non sbaglia e sigla lo 0-1 per i calabresi. Il Trapani reagisce bene e al 14’ sfiora il pari con Evacuo che aggancia al volo e calcia col mancino, palla fuori di nulla. Al 31’ Evacuo viene spinto in area e l’arbitro fischia ancora la massima punizione, dal dischetto il numero 9 granata si fa ipnotizzare da Furlan (ex del match, ndr) che devia sul palo e neutralizza il calcio di rigore.

Non c’è due senza tre e al 50’ viene assegnato un altro calcio di rigore per fallo di Costa Ferreira su uno scatenato Kanoute; questa volta il senegalese si fa parare il rigore da Dini che addirittura blocca a terra il pallone. Dopo una girandola di cambi, mister Italiano sposta Taugourdeau in avanti e inserisce Scognamillo in difesa. Al 66’ Taugourdeau fa copia-incolla del capolavoro contro il Rende: punizione da 25 metri e il francese disegna una traiettoria imprendibile per Furlan. 1-1 e tutto riaperto. Dopo il pareggio, il Trapani si riversa in avanti alla ricerca del vantaggio che puntualmente arriva: angolo di Corapi, colpo di testa di Pagliarulo e Furlan compie un miracolo con la traiettoria che si alza e si insacca alle spalle dell’estremo difensore catanzarese. Gol in mischia del capitano che riaccende i tifosi e chiude definitivamente il match.

Tre gol, tre rigori e tanto spettacolo. Non potevamo chiedere di meglio a questo Santo Stefano; i granata volano in classifica e consolidano il secondo posto alle spalle della Juve Stabia, impegnata questa sera a Francavilla.

*immagine di proprietà del Trapani Calcio