ENNESSIMA RIUNIONE SU BIRGI, NOVITA’ POSSIBILI IN ARRIVO

La vera novità dall’incontro che si è tenuto ieri a Palazzo D’Alì, voluto dal Sindaco Tranchida, sul problema aeroporto, è relativa alla presenza di un rappresentante della compagnia aerea “Top Jet Worldwide” che ha espresso la volontà di aggiungere alle sue linee aeree anche Trapani.

Il rappresentante della compagnia, che già opera a Brescia, dove ha la sede italiana, ha fatto un’unica ragionevole richiesta e cioè che nel pacchetto di marketing turistico vengano incluse le città e gli aeroporti dei Paesi dove faranno tappa i suoi aerei. Da quanto si legge su riviste specializzate, la compagnia di nuova formazione, intende operare su linee a lungo raggio con aeromobili A340, in particolare lungo rotte Nord Americane, Africane, Asiatiche. Questo era ed è il progetto per Brescia, per Trapani è ancora tutto da scoprire. Vedremo.

L’altra parte dell’incontro, alla quale hanno partecipato il commissario del Libero Consorzio, il presidente Confindustria, rappresentanti di comuni, il presidente di Airgest, non ha portato grandi novità. All’idea dell’amministrazione comunale del capoluogo di investire, d’intesa con il Distretto Turistico, del quale Trapani  è rientrato a farne parte, sulla promozione turistica di Trapani e del suo territorio limitrofo, ha risposto positivamente il Presidente Airgest.

Molto appassionato, anche nei toni, l’intervento di Angius, che ha fatto il quadro della situazione, estremamente difficile, anche di prospettiva, ma allo stesso tempo ha aggiunto di non avere smesso di lavorare per ridare slancio all’aeroporto trapanese. Pare con qualche successo. Infatti si è riservato di comunicare a breve nuovi accordi per inserire Trapani tra le rotte di qualche compagnia.

Infine, le cronache raccontano di qualche “divergenza” tra lo stesso Angius ed il presidente del distretto turistico Giuseppe Pagoto, sindaco di Favignana; presto appianata dall’unico consensuale obbiettivo della ripresa dell’attività dell’aeroporto di Trapani.  

                                                                                 A.V.