PD: AUMENTA IL CAOS

Dopo il falso iscritto al PD chiamato a far parte della commissione provinciale per il congresso ( in realtà iscritto ad un altro partito ndr), adesso  spunta la falsa riunione del comitato regionale, la falsa decisione, sempre del regionale, di sospendere le votazioni a Trapani. Insomma, non si trovano più termini che possano far comprendere quel che succede nel fu partito del centrosinistra trapanese.

Tentiamo un aggiornamento dei fatti. Avevamo detto del voto che era stato espresso in 17 dei 21 circoli del PD che avevano dato un risultato favorevole con percentuali attorno all’80% alla mozione Zingaretti. Probabilmente questo risultato non deve essere piaciuto a Giuseppe Bruno, componente della cosiddetta commissione regionale per il congresso, (area Martina) che ha deciso di annullarle facendosi forte di una decisione della commissione regionale.

Tutto vero? Manco per nulla, accusano i piddini vincitori e ancora una volta, come avevano già fatto, inviano subito agli organismi nazionali, il loro motivato ricorso. Scrivono: “Risulta quantomeno singolare che la commissione regionale che non è mai stata investita del ricorso, in quanto incompetente potesse discuterlo
e disporre la sospensione del voto a Trapani. Ed infatti si apprendeva
successivamente che la CRC ha semplicemente esaminato la dichiarazione  allegata al verbale di Trapani. Ma vi è di più, da un’attenta lettura del verbale , la commissione regionale non ha mai sospeso il voto a Trapani, tantomeno
si è mai riunita successivamente per farlo.
La decisione, quindi, è addebitabile esclusivamente al Sig. Bruno e non
ha alcun valore”.

E perché siano chiare le motivazioni, nel ricorso aggiungono a chiare lettere che le decisioni prese dal commissario sig. Giuseppe Bruno, sono “politiche”; scrivono infatti di essere “probabilmente colpevoli di preferire il candidato Zingaretti”. La loro conclusione:” difenderemo il risultato ottenuto in tutte le sedi” e annunciano che domani sera si vedranno tutti a Marsala, presso il Monumento ai Mille, dove “svolgeremo regolarmente la convenzione provinciale  eleggendo anche i quattro delegati che domenica parteciperanno a Roma alla convenzione nazionale”.

La parte avversa manderà l’esercito o i carabinieri? Si fanno le battute, ma  drammatico lo stato del PD trapanese.

 

Aldo Virzì