Erice, Spagnolo: “mi corre l’obbligo di puntualizzare quanto segue…”

Riceviamo e trasmettiamo integralmente le precisazioni del consigliere comunale di Erice Giuseppe Spagnolo

Avendo appreso, solo ed unicamente dagli organi di stampa, delle vicende giudiziarie che negli ultimi giorni hanno interessato la politica ericina a seguito dell’arresto del vice Sindaco Angelo Catalano, mi corre l’obbligo di puntualizzare quanto segue al fine di evitare facili ed inopportune strumentalizzazioni politiche che potrebbero derivarne.

La registrazione, avvenuta a mia insaputa e più volte pubblicata sugli organi di stampa, afferisce a semplici congetture che esprimevo con la mia consueta trasparenza.

Semplici congetture, quindi, peraltro come tali valutate dagli organi inquirenti così come ho appreso esclusivamente dalla lettura di un editoriale del Giornale di Sicilia pubblicato in data 05/02/2019 in cui si legge : “né il PM, né il GIP hanno però valorizzato, così è scritto nell’ordinanza del GIP Brignone, queste registrazioni non escludendo che potevano muoversi nell’ambito delle congetture o maldicenze…..”.

Da sempre fermamente rispettoso del diritto di cronaca e di informazione, tanto era dovuto a chiarimento definitivo della mia irrilevante posizione in questa spiacevole vicenda.