Tulli come CR7: “cilena” del 23 e Catania battuto 1-0

Favolosi. Straordinari. Era la partita da non sbagliare, la partita che poteva ribadire ancora una volta che l’anti Juve Stabia è il Trapani e così è stato; i granata si aggiudicano un derby pazzesco grazie ad una prodezza di Tulli e ad alcune parate miracolose di Dini. Italiano continua a stupire tutti e al secondo incrocio stagionale con gli etnei si vendica del risultato sfortunato del match d’andata al “Massimino”.

Il “Professore” sorprende e nell’undici titolare rilancia Evacuo per Nzola e Da Silva sull’out mancino; Sottil opta per il rombo con Lodi sulla trequarti alle spalle di Di Piazza e Marotta (l’ex Curiale va in panchina). Il derby è sempre un derby e l’inizio è piuttosto ragionato da ambo le formazioni con il Trapani che cerca di controllare il pallino del match con Corapi che tocca un’infinità di palloni nella prima frazione. Al 14’ problema in casa Trapani con Fedato che è costretto a lasciare il campo per infortunio, al suo posto entra Tulli (mossa che si rivelerà decisiva, ndr); al 15’ giro palla difensivo dei granata e palla persa da Taugourdeau al limite, ma Lodi trova un superbo Dini che devia la sua conclusione in angolo. Passano appena cinque minuti e dal lato opposto Costa Ferreira disegna una traiettoria perfetta per Tulli che gira al volo di destro, palla che sfiora il palo alla sinistra di Pissardi. Il primo tempo si conclude con una punizione dai 30 metri per i granata che Taugourdeau calcia alla perfezione, ma Pissardi riesce a deviare in angolo con una grande parata.

La ripresa si apre con Franco per Da Silva, ma resta tutto invariato. Le due squadre cercano di ottenere il centro del ring, ma entrambe non riescono ad innescare ottimamente i terminali offensivi. Al 57’ svolta del match: cross di Costa Ferreira e Tulli con una “cilena” trova un gol stupendo con Pisseri immobile. 1-0 e bolgia del “Provinciale”. Al 63’ punizione dal lato corto dell’area granata, Lodi sorprende tutti e calcia in porta, ma la palla viene risputata fuori dal palo. Il match va avanti sena particolari problemi per la difesa granata; all’86 il neo entrato Curiale scaglia un diagonale potentissimo, ma ancora un grandioso Dini evita il pareggio. Nel finale di match sciocchezza di Nzola (entrato per Ferretti, ndr) che colpisce cin una manata al volto Lodi e finisce la sua partita in anticipo.

Derby conquistato, tre punti in più in classifica e due punti rosicchiati alla Juve Stabia (pareggio 0-0 contro il Catanzaro, ndr). Il Trapani vola e adesso non vuole più fermarsi…

*foto di proprietà del Trapani Calcio