La Pallacanestro Trapani e Conad ripropongono “Un cuore grande così” [video]

“Un cuore grande così” è il nome del progetto portato avanti dalla Pallacanestro Trapani in collaborazione con Conad e coadiuvati dalla Croce Rossa, dalla loro sinergia sgorga l’iniziativa atta alla donazione di defibrillatori alle scuole del territorio trapanese e anche allo stesso Comune di Trapani, per coprire quante più porzioni di territorio possibile.

Il progetto, alla seconda edizione, è stato presentato questa mattina presso la sala stampa Cacco Benvenuti del PalaConad con una conferenza stampa alla quale sono intervenuti il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, l’assessore del come di Trapani Vincenzo Abbruscato, l’amministratore delegato della Pallacanestro Trapani Nicolò Basciano, il direttore marketing Rete Conad Giovanni Anania e il presidente Croce Rossa Comitato di Trapani Salvatore Mazzeo.

Già lo scorso anno furono consegnati cinque defibrillatori, quest’anno ne saranno donati altri sei. Il tour negli istituti scolastici per la consegna dello strumento salva vita inizierà l’8 marzo alla Scuola Umberto di Savoia, proseguirà il 15 marzo alla scuola A. de Stefano il 29 marzo all’istituto comprensivo Giovanni XXIII e si concluderà il 5 aprile alla scuola media Nunzio Nasi, il 12 aprile infatti i defibrillatori saranno donati al Comune di Trapani.

Il connubio fra sport e sociale è una delle direttrici della società del Presidente Basciano, attenta alle dinamiche sociali, difatti “Un cuore grande così” è qualcosa che va oltre il parquet e oltre gli scaffali dei supermercati, contribuendo alla sicurezza di bambini e non solo, oltre a diffondere capillarmente così la cultura della cardio protezione.

Per la società granata “Un cuore grande così” non deve essere un progetto isolato, bensì tappe di un percorso virtuoso.

L’intesa commerciale tra la Pallacanestro Trapani e Conad è dimostrazione di come una realtà sportiva e una commerciale possano allearsi per fare qualcosa di concreto per la propria comunità lasciando su questa segni tangibili, riuscendo ad andare oltre la mera sponsorizzazione economica. Quando si dice che l’unione fa la forza.