Trapani, 25 arresti per Mafia: Anche Paolo Ruggirello

200 Carabinieri del Comando Provinciale di Trapani, sono stati impegnati, in queste ore nell’arresto, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Palermo, su richiesta della locale Procura della Repubblica -DDA-, di 25 appartenenti a Cosa Nostra trapanese per associazione mafiosa, scambio elettorale politico mafioso, estorsione, danneggiamento e altro.

Tra i nomi esce anche quello di dell’ex deputato regionale, Paolo Ruggirello, 53enne, parlamentare all’ Assemblea Regionale Siciliana dalla XIV alla XVI legislatura.

Per lui l’accusa è quella di associazione mafiosa. Capi mandamento per la Procura di Palermo sono Franco e Pietro Virga, figli dell’ergastolano Vincenzo che ha guidato la mafia di Trapani dagli anni ’80 e sino al suo arresto nel 2001.

In manette anche Nino Buzzitta e un ex consigliere comunale di Trapani del Psi, Franco Orlando, già condannato a 8 anni per mafia, adesso accusato di essere tra i capi della famiglia di Trapani.

L’operazione che ha colpito il mandamento mafioso di Trapani,Paceco e Marsala ha permesso di individuare una articolazione di Cosa Nostra sull’isola di Favignana.

I Carabinieri infatti, questa notte sono andati sull’isola delle Egadi per arrestare una persona e mettere i sigilli ad un lussuoso albergo.

Sono inoltre scattate le così le manette per l’ex assessore comunale di Trapani, Ivana Inferrera, per lei l’accusa è di voto di scambio politico mafioso, arrestato anche suo marito l’imprenditore Ninni D’Aguanno, e ancora l’ex consigliere comunale di Erice, Giovanni Maltese.