Erice, La De Stefano supera la fase regionale delle Olimpiadi di Problem Solving

Importante traguardo per la Scuola secondaria di 1° grado “Antonino De Stefano” di Erice, che ha superato la fase regionale delle Olimpiadi di Problem Solving promossa dal Miur – gare di informatica per promuovere la diffusione del Pensiero Computazionale tramite attività coinvolgenti che si applicano alle diverse discipline scolastiche – classificandosi prima in Sicilia sia come squadra, sia nelle competizioni individuali con lo studente Francesco Di Genova. Così l’Istituto, di cui è Dirigente scolastico pro tempore la professoressa Pina Mandina, accede alla finale in programma a Cesena il 13 aprile prossimo. La squadra, denominata “Tnt”, era composta da Alessandro Riccobene, Elio Ferro, Francesco Di Genova, Mattia Daidone, seguita dalla coach Lucia Daniela Canino.

Le Olimpiadi di problem solving, organizzate dalla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, perseguono diverse finalità, tra le quali spicca lo sviluppo e la diffusione del pensiero computazionale, una metodologia di ragionamento che rende gli studenti capaci ad esempio di scomporre un problema in sottoproblemi, di organizzare, analizzare e rappresentare i dati di un problema tramite astrazioni, modelli e simulazioni, di automatizzare la risoluzione dei problemi tramite il pensiero algoritmico il cui obiettivo principale è quello di individuare e descrivere strategie risolutive dei problemi (problem solving).