Trapanincontri – Grande successo alla serata di esordio

563

Grande successo ieri sera alla Biblioteca Fardelliana di Trapani per l’esordio  di Trapanincontri, la rassegna letteraria organizzata dal Comune di  Trapani, dalla Biblioteca Fardelliana  e dal Luglio Musicale Trapanese.

Una affluenza di pubblico straordinaria ha sottolineato  il primo dei sette appuntamenti curati dallo scrittore Giacomo Pilati, che ha visto protagonista Simonetta Agnello Hornby e la sua nuova edizione della Mennulara.  Una intensa rilettura di un testo ormai diventato un cult della letteratura italiana di questi ultimi decenni, ha  appassionato la partecipazione  della  affollatissima platea che  già con largo anticipo ha  riempito la  sala  della Biblioteca Fardelliana.

La serata è stata introdotta dall’assessore alla cultura Rosalia D’Alì che ha  illustrato  la proposta dell’amministrazione comunale di ripopolare i contenitori  culturali della città con  parole e approfondimenti.

La direttrice della Biblioteca Margherita Giacalone   ha  raccontato    la storia della istituzione, soffermandosi sulle colonne arabe che  fanno da  quinta alla suggestiva sala di lettura. 

Simonetta Agnello ha  rimarcato  in diversi passaggi  del suo  applauditissimo  intervento,  il suo impegno per i disabili e    il sostegno alle cause dei minori, delle vittime di violenza domestica e degli emarginati.  “La grande affluenza di pubblico segna  ancora  una volta la necessità di confronti culturali  significativi” ha  evidenziato  l’assessore a Rosalia D’Alì.   “Una strada che questa amministrazione intende percorrere  per provocare il risveglio  di luoghi e di coscienze”.

Il prossimo appuntamento  mercoledì 10 aprile  alle 18,00 alla Chiesa di S.  Alberto in via Garibaldi con Toni Capuozzo,  inviato di guerra, scrittore e raffinato  giornalista di inchiesta. Toni Capuozzo,  presenterà “La culla del terrore”  la nascita del terrore in nome di Allah, in un’opera in bilico tra il reportage di guerra e il diario personale, tra il resoconto storico degli ultimi anni e l’autobiografia.